giovedì, 9 Dicembre 2021

Scompare per 20 anni e poi torna per uccidere il fratello: arrestato 42enne

Ivo Rabanser, dopo essere scomparso volontariamente per 20 anni, torna a casa per uccidere il fratello Martin: lo colpisce con diverse coltellate, ferendo anche sua cognata Monika.

Da non perdere

Il 42nne Ivo Rabanser, dopo essere sparito da casa da più di 20 anni, è tornato in Selva di Val Gardena per uccidere a coltellate il fratello nella notte tra sabato e domenica scorsa. Questa è la ricostruzione fatta dalla forze dell’ordine che indagano sull’accaduto. L’uomo è stato arrestato per tentato omicidio e poi portato in carcere.

L’ACCADUTO
Rabanser è entrato a casa del fratello Martin e della cognata Monika Lardschneider – senza averne il permesso e li ha aggrediti entrambi. Martin colpito con diverse coltellate è stato operato d’urgenza all’Ospedale San Maurizio di Bolzano ed ora è fuori pericolo, la moglie è stata dimessa dopo essere stata medicata per alcune ferite superficiali.

L’INTERROGATORIO
Lo “scomparso”, durante l’interrogatorio da parte del gip, è rimasto in silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere. Ancora un mistero rimangono il movente e le tante risposte non date sul suo allontanamento durato più di 20 anni ed il tentato omicidio. Rabanser si era comunque rifatto una vita prima a Milano e poi a Verona. Il suo avvocato Mara Uggè vuole che in questa vicenda venga preso in considerazione il suo disagio personale, causato ultimamente dalla perdita del lavoro: “Non escludiamo che in futuro si possa chiedere una perizia psichiatrica per accertarne le capacità di intendere e volere”.

Ultime notizie