martedì, 30 Novembre 2021

Moderna, sì al richiamo ma con mezza dose di vaccino

La circolare del Ministero della Sanità riguarda le procedure per somministrare il richiamo.

Da non perdere

Con l’avanzare della variante delta si rende necessaria un’altra vaccinazione. Perciò il Ministero della Salute ha diramato una circolare secondo la quale “è possibile utilizzare anche il vaccino [Moderna, NDR] come richiamo di un ciclo vaccinale primario”. Inoltre viene specificato che un’altra dose “può essere utilizzata dopo almeno 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario, indipendentemente dal vaccino precedentemente utilizzato, a favore dei soggetti”.

Il testo a firma Giovanni Rezza, direttore generale della Prevenzione Sanitaria, specifica che “la dose ‘booster‘ del vaccino Spikevax è di 50 mcg in 0,25 ml, corrispondente a metà dose rispetto a quella utilizzata per il ciclo primario”. La circolare si è resa necessaria, dopo aver appreso i nuovi valori sulla pandemia registrati oggi in Italia e in seguito al parere di ieri della Commissione tecnico scientifica, Cts, dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa).

Ultime notizie