domenica, 28 Novembre 2021

Droga dello stupro, traffico sul dark web: 39 arresti. Anche la sorella di Ornella Muti

Sono state arrestate 39 persone ritenute responsabili di importare dall'estero droga dello stupro acquistata dal dark web. Tra queste anche Claudia Rivelli.

Da non perdere

I Carabinieri del Reparto Operativo del Comando per la Tutela della Salute hanno arrestato 39 persone, di cui 11 finite in carcere e 28 ai domiciliari, per essere coinvolte in un traffico internazionale di stupefacenti. La misura cautelare è stata emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Roma nei confronti degli accusati, ritenuti responsabili di importare dall’estero GHB, cosiddetta “droga dello stupro”, fentanyl, catinoni sintetici, benzodiazepine e altre sostanze ad effetto psicotropo. Tutte le sostanze, alcune appartenenti alla categoria delle “Nuove sostanze psicoattive”, venivano acquistate sul web o sul dark web da siti stranieri. Secondo le stime degli inquirenti, il volume di affari complessivo si aggirava intorno ai 4 milioni e 800mila euro.

L’indagine è stata possibile grazie alla collaborazione dei Carabinieri di Roma con Eurojust, Europol e Interpol, al cui termine sono stai effettuati gli arresti. Tra gli indiziati per traffico di droga e auto-riciclaggio, figurano anche professionisti del settore privato o della pubblica amministrazione, tra cui un medico odontoiatra, un avvocato, un funzionario di un ente locale, due impiegati di banca, due militari in congedo, un architetto e anche un insegnante di scuola media che si faceva recapitare i pacchi a scuola.

Tra gli altri inoltre, presente anche la sorella di Ornella Muti, Claudia Rivelli, già sotto i riflettori a settembre, quando venne ritenuta responsabile di aver importato dall’Olanda vari flaconi di sostanze illegali, che rispediva al figlio residente a Londra, dopo aver tolto l’etichetta.

Ultime notizie