mercoledì, 8 Dicembre 2021

Codacons prevede aumenti su beni di largo consumo e alimentari: sarà il Natale più caro degli ultimi anni

Pane, pasta e dolci costeranno di più per fare fronte ai rincari di materie prime ed energie. Aumenteranno anche i costi dei prezzi del carburante. In media, si stimano 700 euro in più di spesa a famiglia.

Da non perdere

Quello che sta arrivando, sarà il Natale più caro degli ultimi anni. Una stima del Codacons prevede aumenti su beni di largo consumo e alimentari. Pane, pasta e dolci costeranno di più per fare fronte ai rincari di materie prime ed energie. Aumenteranno anche i costi dei prezzi del carburante. In media, si stimano 700,00 euro in più di spesa a famiglia.

L’industria soffre per la carenza di materia prima. Infatti, le consegne di un’auto su tre sono in ritardo perché mancano microchip e magnesio. Una situazione che rischia di fermare l’automotiv e il settore del packaging. Si prevede che il rallentamento causerà conseguenze pesanti sulle vendita in negozi e supermercati. Difatti, la spesa di tutti giorni registra aumenti sensibili.

Questo Natale, quindi, rischia di essere tra il più caro degli ultimi anni. Si prevede aggravio di un miliardo e 400milioni. Alcuni panificatori parlano già di incarico del costo del pane, così come avverrà anche per i prodotti per la casa e per la cura della persona. Alimentari e bevande hanno già subito rialzi. Si attende, dunque, un Natale con aumenti del 10% per pasta, pandori, panettoni e dolci. Per questo motivo, l’industria dei beni di consumo e la grande distribuzione hanno chiesto al Governo un tavolo di confronto per far fronte a quest’emergenza con misure fiscali per attenuare gli aumenti.

Ultime notizie