sabato, 4 Dicembre 2021

U-Mask, multa dall’Antitrust per 450mila euro

Le società U-Earth Biotech Ltd. e Pure Air Zone Italy srl sono state multate per 450mila euro dall'Antitrust per aver equiparato le loro mascherine U-Mask con quelle Ffp3

Da non perdere

Le società U-Earth Biotech Ltd. e Pure Air Zone Italy srl sono state multate per 450mila euro dall’Antitrust per aver equiparato le loro mascherine U-Mask con quelle Ffp3, vantando inoltre un’inesistente approvazione ricevuta dal Ministero della Salute. In una nota dell’Antitrust si legge che le due aziende hanno sponsorizzato per oltre un anno le proprie mascherine U-Mask “registrate come dispositivi medici, equiparandole indebitamente a facciali filtranti di efficacia protettiva superiore, quali i dispositivi di protezione individuale di classe Ffp3, ed attribuendo loro qualità ulteriori, ad esempio proprietà virucide e una durata di 200 ore, certificate sulla base di test svolti in autonomia”.

Aver vantato l’inesistente approvazione del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di sanità è “una pratica posta in essere con modalità ingannevoli e aggressive, in quanto suscettibili, da un lato, di ingannare i consumatori sull’effettiva capacità protettiva della mascherina, mettendo in pericolo la loro salute e, dall’altro, di far leva sulla situazione di emergenza sanitaria per indurre indebitamente questi ultimi all’acquisto del prodotto”. Come se non bastasse, fino allo scorso Febbraio, la documentazione contrattuale fornita dalle due azienda era reperibile solo in lingua inglese e non venivano fornite le previste indicazioni per il diritto di recesso, né riguardo la garanzia legale di conformità e la possibilità di servirsi di un meccanismo extra-giudiziale di reclamo e ricorso.

Ultime notizie