sabato, 4 Dicembre 2021

Brucia ex baraccopoli, tra le fiamme anche bombole di gpl: si indaga per incendio doloso

I pompieri hanno lavorato tutta la notte per spegnere le fiamme di un incendio scoppiato in una ex baraccopoli sgomberata da pochissimo.

Da non perdere

Un enorme incendio è divampato in una ex baraccopoli appena sgomberata a Cagliari, in via San Paolo. Le altissime fiamme sono state visibili anche a chilometri di distanza e ci sono state ripetute esplosioni, mentre una fitta e densa nube di fumo ha ricoperto l’intera area circostante, dovuta ai cumuli bruciati tra rifiuti e tutto quel che restava dell’accampamento. La Polizia ha subito avviato le indagini e presume si tratti di un incendio doloso, per cui si visioneranno i filmati delle videocamere di sorveglianza che sono stati recuperati e si ascolteranno i residenti che potrebbero aiutare nella ricostruzione della vicenda.

L’incendio è esploso intorno alle ore 21:50 di ieri sera, espandendosi in poco tempo e divorando tutto ciò che incontrava per la propria strada, alimentando ulteriormente le fiamme. Subito sono giunte sul posto due squadre dei Vigili del Fuoco, gli agenti della Squadra Volante e la Polizia Municipale; la strada è stata chiusa al traffico per permettere ai pompieri di spegnere l’incendio, ma ciò non è stato affatto facile in quanto tra le macerie sono state avvistate bombole di Gpl e acetilene che potevano causare ulteriori esplosioni, oltre che per le linee della media tensione che si trovano sopra l’area. I vigili del fuoco hanno lavorato l’intera notte e anche questa mattina per riuscire a spegnere tutte le fiamme.

Ultime notizie