sabato, 4 Dicembre 2021

I Cantieri restano nel dna di KUM! Festival, appuntamento all’edizione 2022

L'Assessore paolo Marasca: «KUM! ha dimostrato sin dal principio, e oggi più che mai, di essere un luogo di creazione condivisa.

Da non perdere

Si è chiusa con grande partecipazione di pubblico in presenza, alla Mole Vanvitelliana di Ancona e in streaming sul sito e sui social, l’edizione 2021 di KUM! Festival, manifestazione con la direzione scientifica dello psicoanalista Massimo Recalcati e il coordinamento scientifico del filosofo Federico Leoni.

Come ripartire. Cantieri è stato  il tema che ha chiamato relatori di differenti discipline a riflettere, in modo creativo e propositivo, sul tema della ripartenza, per offrire spunti e proposte concrete che ci aiutino ad affrontare il momento presente.

L’idea dei Cantieri – officine aperte a più voci, contesti di costruzione comune, momenti di condivisione e sperimentazione – è stata talmente apprezzata e partecipata da relatori e pubblico, che Massimo Recalcati e Federico Leoni hanno deciso di trasformare KUM!, per il futuro, in un Cantiere permanente, per indagare i temi più attuali della contemporaneità, dalla politica all’economia, dalla cultura all’ambiente, ai temi sociali.

«Diamo il giusto nome alle cose» dichiara Paolo Marasca, Assessore alla Cultura «KUM! ha dimostrato sin dal principio, e oggi più che mai, di essere un luogo di creazione condivisa. Ogni anno, KUM! sarà un Cantiere dedicato a un tema peculiare. Mi pare bello che il comitato scientifico abbia pensato di specificarlo, e ancora di più da noi, dove la parola “cantiere” ha un significato particolare».

KUM! torna ad essere un Cantiere aperto tutto l’anno: riprendono subito infatti le attività in presenza sul territorio, e in particolare nelle scuole, in collaborazione con Jonas Ancona.

Il festival si è svolto nel rispetto delle norme di sicurezza, grazie all’attenzione degli organizzatori e al comportamento responsabile del pubblico, in un clima di festa e di ritrovata condivisione culturale, testimonianza di come sia forte più che mai il desiderio di conoscenza, di approfondimento e di riflessione, soprattutto alla luce della crisi del presente.

Tutti i contenuti sono già disponibili gratuitamente sui canali web di KUM! Festival.
Arrivederci al 2022, dal 14 al 16 ottobre, con il tema: Cantiere: il fine vita.

Ultime notizie