lunedì, 25 Ottobre 2021

Alberto Genovese, la Procura di Milano chiede il rinvio a giudizio

L'ex imprenditore del web è accusato di violenze sessuali su due ragazze.

Da non perdere

Il caso Genovese non volge al termine, così oggi la Procura della Repubblica di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio dell’imprenditore del web presunto reo di stupro su una 18enne nel suo appartamento di Milano, e su una 23enne a Ibiza. I fatti risalgono al luglio e all’ottobre del 2020.
Alberto Genovese è stato interrogato l’8 ottobre dai Pubblici Ministeri Rosaria Stagnaro e Paolo Filippini e difeso dai legali Luigi Isolabella e Davide Ferrari, si era rivelato “schiavo della droga” e sulle ragazze “alterate”, aveva detto di non avvertire particolare dissenso da parte loro durante le presunte violenze sessuali di cui è accusato.
Durante l’udienza preliminare i legali di Genovese potrebbero chiedere il rito abbreviato, per beneficiare di uno sconto di pena, se condannato. Nel frattempo sta scontando i domiciliari in una struttura della provincia di Varese, per disintossicarsi dalla cocaina.

Ultime notizie