venerdì, 22 Ottobre 2021

Presunzione di innocenza, salta il voto in Commissione Giustizia: rinvio alla prossima settimana

Si spacca la maggioranza sul voto al decreto che recepisce le norme europee sulla presunzione di innocenza.

Da non perdere

A Montecitorio la maggioranza si spacca in Commissione Giustizia e diserta il voto sul parere al decreto legislativo che recepisce le norme europee sulla presunzione di innocenza. A favore tutto il centrodestra, Italia Viva, il Gruppo Misto ed Enrico Costa (Azione) che aveva chiesto di implementare le misure; contrari PD, M5S e Leu. Il pentastellato Mario Perantoni, presidente della Commissione, ha rinviato il voto di una settimana.

Il decreto recepisce alcune norme Europee sulla presunzione di innocenza, e introduce una serie di nuove norme nell’ordinamento italiano. Tra queste spicca l’obbligo da parte dei Pm di comunicare con la stampa attraverso comunicati ufficiali e solo “in circostanze eccezionali” tramite conferenze stampa. Non solo: nelle inchieste devono essere utilizzati vocaboli che non inducano a considerare già colpevole l’indagato, evitando anche di dare titoli alle inchieste che possano insinuare una responsabilità del soggetto nell’opinione pubblica. Inoltre, il diritto dell’imputato a non rispondere alle domande non deve essere considerato prova della sua colpevolezza.

Ultime notizie