martedì, 26 Ottobre 2021

Fanno ubriacare un 13enne e poi lo violentano: in manette due ventenni

I due uomini e il 13enne avrebbero passato il pomeriggio bevendo alcolici, fino all'abuso sessuale, consumato nei giardini della stazione.

Da non perdere

Sono accusati di violenza sessuale e abusi nei confronti di un ragazzo minorenne, i due giovani, di origine pakistana, identificati nella serata di ieri e arrestati dalla Polizia di Aosta. I fatti risalgono alla sera di venerdì scorso, nella zona della stazione della città, tra piazza Manzetti e via Carrel. Ora i due, Alì Raza, di anni 25, richiedente asilo, e Usama Mazhar, 23enne in possesso di un permesso di soggiorno per protezione sussidiaria, sono in carcere.

La vicenda sarebbe iniziata di venerdì, quando i due giovani e il 13enne aostano avrebbero passato il pomeriggio insieme bevendo alcolici, fino all’abuso sessuale, consumato di sera nei giardini vicino alla stazione. Ad accorgersi della violenza sarebbe stata una donna, che ha chiamato le forze dell’ordine. Il ragazzino, in stato confusionale, è stato portato in ospedale per poi, la mattina successiva, ha fatto ritorno a casa.

Dall’allarme della donna, sono iniziate le indagini serrata della sezione “Reati contro la persona” della Squadra Mobile della Questura di Aosta e della Polizia Scientifica, che hanno portato all’individuazione dei due soggetti e al loro arresto.

Ultime notizie