mercoledì, 27 Ottobre 2021

Furbetti del Reddito di cittadinanza, scoperte 116 persone: oltre 700mila euro il danno erariale

Percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza, individuate 116 persone. Uno di loro aveva un conto con 1,6 milioni di euro.

Da non perdere

Grazie a un’attività d’intelligence ad ampi raggi nel settore della spesa pubblica, condotta in collaborazione con l’INPS e con la Regione del Veneto, sono state accertate 116 persone che percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza. Quarantacinque di queste persone sono di origine straniera, dunque non avendo la residenza, non potevano fare richiesta del sussidio. Altri ancora, avevano un conto online di gioco, non dichiarato con vincite di denaro considerevoli, un individuo 500mila euro mentre un altro di 1,6 milioni di euro. In altri casi non si è dichiarato l’inizio di un’attività lavorativa o la modifica del nucleo familiare all’INPS.

Con questo meccanismo fraudolento hanno ricevuto indebitamente oltre 700mila euro. Le Fiamme Gialle di Treviso sono venute a conoscenza degli individui grazie a un controllo serrato sulla veridicità dei dati forniti dai dichiaranti nelle autocertificazioni.

Ultime notizie