domenica, 17 Ottobre 2021

Usa, in piazza per difendere l’aborto: oggi si reclama la storica sentenza Roe v. Wade

Il Rally for Abortion Justice è stato necessario dopo l'entrata in vigore della legge sull'aborto in Texas che vieta le interruzioni di gravidanza dopo la sesta settimana anche se lo stato di attesa è stato provocato da stupro e incesto.

Da non perdere

Sono migliaia le donne a scendere oggi in piazza per gridare e difendere il proprio diritto all’aborto e sostenere la Roe v. Wade, la sentenza della Corte Suprema americana del 1973 che ha fatto sì che la pratica fosse legalizzata negli Stati Uniti.

Il Rally for Abortion Justice è stato necessario dopo un passo del gambero, rappresentato dall’entrata in vigore della legge sull’aborto in Texas. Secondo questa legge saranno vietate le interruzioni di gravidanza dopo la sesta settimana anche se lo stato di attesa è stato provocato da stupro e incesto.

Serpeggia il timore che la storica sentenza venga snaturata dalla maggioranza conservatrice della Corte Suprema, che sarà chiamata il 1° dicembre ad ascoltare le argomentazioni contro la norma anti-aborto del Mississippi. Tantissime le città americane coinvolte dalla manifestazione, ma la più grande protesta è prevista a Washington D.C..

Ultime notizie