domenica, 17 Ottobre 2021

Incidente sul lavoro, precipitata nel silo: grave un operaio

Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco e soccorso alpino, mentre l'ambulanza ha trasportato la vittima all'ospedale.

Da non perdere

Questa mattina ad Andriano, in provincia di Bolzano, un operaio è caduto in un silo, procurandosi gravi lesioni derivanti dal trauma d’impatto. Sul posto sono intervenuti Vigili del Fuoco e Soccorso Alpino, l’ambulanza ha trasportato la vittima all’ospedale di Bolzano. Sul luogo dell’incidente sono arrivati i Carabinieri, che hanno iniziato i rilevamenti per ricostruire la dinamica dell’incidente, al momento non è ancora chiara. Questo di oggi è solo l’ultimo incidente sul lavoro avvenuto negli ultimi giorni, la settimana appena trascorsa ha purtroppo registrato diversi morti.

Sull’autostrada A14 Bologna-Taranto, nel tratto tra Poggio Imperiale e San Severo, un addetto di una ditta di manutenzione esterna, è morto investito durante la fase di installazione di un cantiere presegnalato. Sempre in Puglia, un operaio 41enne è morto a Mesagne, mentre lavorava su una impalcatura di un balcone che stava ristrutturando. A poche ore di distanza dall’incidente nel brindisino, un 47enne è morto anche lui per essere precipitato da un’impalcatura all’11esimo piano di una palazzina a Roma.

In Alto Adige, un agricoltore di 59 anni originario di Lana, in provincia di Bolzano, è rimasto schiacciato tra il trattore e un palo di cemento mentre lavorava in un terreno ed è morto sul colpo. Nella serata dello stesso giorno, a Cologna Veneta, nel veronese, un uomo è rimasto schiacciato sotto ad un camion e sulle dinamiche della sua morte ci sono ancora molte perplessità.

Durante la conferenza stampa sulla Nadef, il premier ha elencato alcune modalità e soluzioni per intervenire su queste morti bianche. Ha parlato delle morti sul lavoro come di “strage continua” che può essere arginata adottando “pene più severe ed immediate e una collaborazione interna alla fabbrica e all’azienda per l’individuazione precoce delle debolezze in tema di sicurezza sul lavoro. Vorrei ringraziare i sindacati per il loro sforzo sia propulsivo che costruttivo”, ha concluso poi il presidente.

Ultime notizie