martedì, 19 Ottobre 2021

La Serie A riparte con Cagliari-Venezia: Atalanta-Milan il big match della giornata

In campo venerdì sera con Cagliari-Venezia, sabato il derby della Mole tra Torino e Juventus. Atalanta-Milan chiuderà la settima giornata.

Da non perdere

È un calcio senza pause fatto di ritmi forsennati, un gioco che al giorno d’oggi non conosce il termine “Stop”. Il tempo di veder tramontare la sesta giornata con il Napoli lunedì sera, che ecco arrivare i massimi tornei europei nella parte centrale della settimana.
La settima giornata si aprirà con l’anticipo di questa sera alla Sardegna Arena: Cagliari-Venezia vedrà fronteggiarsi la penultima e la terzultima della classe, rispettivamente a 2 e 4 punti. Entrambe con l’obiettivo di risalire dalle posizioni meno nobili della classifica. Torneranno a sfidarsi per la prima volta nel terzo millennio: l’ultima volta che le due squadre si sono affrontate in Serie A era il 26 settembre 1999 e l’incontro terminò 1-1.

Saranno invece tre le sfide del sabato: la Salernitana alla ricerca della prima vittoria in A ospiterà il Genoa alle 15, mentre alle 18 andrà in scena il derby della Mole. La Juventus, sulle ali dell’entusiasmo dopo il trionfo con il Chelsea, proverà a non interrompere il periodo positivo; il Torino, che condivide gli stessi punti con la Vecchia Signora, venderà invece a caro prezzo la pelle, per tornare a trionfare in una stracittadina casalinga che manca dal 26 aprile 2015.
Alle 20:45 al Mapei Stadium ci sarà Sassuolo-Inter, l’obiettivo per i nerazzuri è quello di rimanere in scia di Milan e Napoli. I ragazzi di Inzaghi, ancora imbattuti in Campionato, daranno battaglia per sottrarre tre punti agli emiliani, tornati alla vittoria contro la Salernitana, a distanza di un mese dall’ultima volta.

La domenica si aprirà con Bologna-Lazio alle 12:30, mentre Sampdoria-Udinese e Verona-Spezia saranno protagoniste alle 15. I liguri, dopo le due sfide proibitive contro Napoli e Juventus, tenteranno di rendere la vita difficile all’Udinese che dimostra, come negli scorsi due campionati, di faticare e non poco nelle prime giornate.
Al Verona il compito di approfittare della partita di Marassi, fronteggiando uno Spezia mai domo, capace di impensierire Juventus e Milan negli ultimi dieci giorni.

L’aperitivo delle 18 mette sul piatto Fiorentina-Napoli e Roma-Empoli. I Viola, una delle squadre più in forma delle prime giornate, dovranno fare i conti con un Napoli inarrestabile, unica squadra in Serie A ancora a punteggio pieno. La Roma proverà a smaltire la delusione del derby affrontando un Empoli in salute, con i toscani, capaci di fare lo sgambetto alla Juventus, a vestire nella Capitale un’altra volta i panni di Robin.
Chiuderà la settima giornata Atalanta-Milan delle 20:45, diretta dall’arbitro Di Bello. A Bergamo i rossoneri due stagioni fa toccarono il punto più basso degli ultimi anni, ma proprio su questo campo a maggio centrarono la qualificazione in Champions League. Per la Dea di Gasperini, orfana di Goosens uscito il lacrime contro la Young Boys, un’altra gara in cui dovrà arginare una milanese, a distanza di sette giorni dal pareggio con l’Inter.

Ultime notizie