mercoledì, 27 Ottobre 2021

In chiesa senza mascherina, arriva la Polizia: colluttazione per impedire l’arresto – VIDEO

Domenica sera, durante messa in una Basilica a Pescara, una ventina di persone si sono abbassate la mascherina come segno di protesta. Calci, pugni e minacce agli agenti di Polizia intervenuti sul posto. Tutti denunciati.

Da non perdere

Domenica sera, durante la celebrazione della messa nella Basilica della Madonna dei Sette Dolori, a Pescara, una ventina di persone si è abbassata la mascherina – dispositivo di protezione obbligatorio all’interno dei luoghi chiusi – ed hanno invitato gli altri a fare lo stesso. Prima il sacerdote e poi i sacrestani hanno ripreso più volte i fedeli, non ottenendo però alcun risultato. Anzi, alcuni di loro sono usciti dalla Chiesa dando inizio ad una vero e proprio “corpo a corpo”, anche all’arrivo della Polizia, chiamata per sedare gli animi. Da giorni, sui social in particolare nei canali Telegram circola il video dell’accaduto, considerato da alcuni “prova di una dittatura sanitaria” e di “abuso di potere” da parte dei poliziotti che hanno arrestato un uomo per non aver indossato la mascherina.

C’è chi invece difende le Forze dell’Ordine che da mesi sono costrette ad operare in un clima di minacce e difficoltà. I “no mask” hanno rifiutato di farsi identificare e da lì una reazione a catena: un 40enne è stato arrestato con notevole difficoltà da parte dei poliziotti, una donna avrebbe provato a sfilare la pistola dalla fondina di un agente, ad uno di loro è stato rotto l’orologio. E poi parolacce, insulti e minacce. Tutti sono accusati di resistenza e lesioni aggravate a Pubblico Ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.

Ultime notizie