venerdì, 22 Ottobre 2021

Scomparsa di Saman, arrestato a Parigi lo zio della ragazza: è indagato per omicidio

Lo zio di Saman Abbas, ragazza pakistana scomparsa da Novellara mesi fa, è stato arrestato questa mattina nella periferia di Parigi. 

Da non perdere

Lo zio di Saman Abbas, ragazza pakistana scomparsa da Novellara mesi fa, è stato arrestato questa mattina nella periferia di Parigi.

Danish Hasnain, è stato bloccato dalla polizia francese che, tramite la collaborazione con i Carabinieri di Reggio Emilia, ha eseguito il mandato di arresto europeo. Hasnain è uno dei cinque parenti indagati per l’omicidio della 18enne e secondo quanto riferito dai Carabinieri di Reggio Emilia. Al momento l’uomo si trova presso il comando dell’autorità francese per la formalizzazione degli atti, in attesa di essere condotto in carcere.

I militari non escludono che anche uno degli altri cugini, indagato insieme ai genitori della ragazza, allo zio e all’altro cugino (al momento in carcere a Reggio Emilia), possa trovarsi sul suolo francese.

Quando è stato fermato, Hasnain non aveva documenti con sé, ma un neo sul volto avrebbe contribuito al riconoscimento. Dopo l’identificazione, la Polizia francese ha quindi fatto irruzione in un appartamento della periferia di Parigi, dove l’uomo indagato per l’omicidio della nipote si trovava con alcuni connazionali, estranei all’accaduto.

Attualmente agli atti di indagine c’è un video del 29 aprile 2021 dove si vede Hasnain e i due cugini della vittima che con pale, piedi di porco e un secchio si dirigono verso il campo dove potrebbe essere stato nascosto il corpo di Saman. Uno dei due cugini, il 28enne Ikram Ijaz, è stato individuato e arrestato a maggio 2021 a Nimes, in Francia, mentre cercava di recarsi in Spagna. L’altro cugino, il 34enne Nomanulhaq, risulta invece ancora latitante dopo aver comunicato agli inquirenti di una riunione di famiglia in cui si sarebbe parlato di come far sparire il cadavere della 18enne.

Ultime notizie