martedì, 19 Ottobre 2021

Rapimento Eitan, lo zio Or: “E’ stata decisione della nonna vedere il bambino dopo 40 giorni”

La nonna ha incontrato per la prima volta il bambino 40 giorni dopo la tragedia del Mottarone del 23 maggio in cui il bimbo ha perso i genitori, il fratello e bisnonni. Lo rende noto lo zio paterno Or.

Da non perdere

“E’ stata una decisione di Etty, la nonna materna di Eitan, quella di non vederlo fino al 29 giugno”. Queste le dichiarazioni rilasciate dallo zio paterno Or, marito di Aya, tutrice del piccolo, che il nonno materno Shmuel ha portato in Israele senza il consenso del tutore e che adesso è accusato del rapimento.

Secondo lo zio, la nonna ha incontrato per la prima volta il bambino 40 giorni dopo la tragedia del Mottarone del 23 maggio in cui il bimbo ha perso i genitori, il fratello e i bisnonni. “Poteva vederlo prima se voleva” – ha detto Or riferendosi a Etty – “come ha fatto il nonno materno che veniva in visita 3 volte a settimana da noi, ma per sua scelta è rimasta in Israele”.

Ultime notizie