martedì, 19 Ottobre 2021

Don Matteo, Terence Hill gira l’ultima scena: lascia la serie dopo 22 anni

Ha vestito la tonaca dalla prima puntata, andata in onda il 7 gennaio 2000, ad oggi. Terence Hill lascia il cast di Don Matteo dopo oltre 20 anni e passa la palla a Raoul Bova.

Da non perdere

Un post che dice tutto, o quasi: “22 anni, 13 stagioni e 259 episodi. Grazie di cuore”. Così scrive sui social Terence Hill, l’attore italiano di fama internazionale noto per aver recitato affianco a Bud Spencer nei suoi film e per il ruolo di Don Matteo che vestiva da ormai più di due decenni. Nonostante Terence Hill non vestirà più i panni di Don Matteo e nelle scorse ore è stata girata la sua ultima scena nella serie, prodotta da Luca e Matilde Bernabei in collaborazione con Rai Fiction, il programma non si fermerà e sarà Raoul Bova a succedere a Terence, ereditando il ruolo di Don Matteo.

”È in questa occasione che – si legge in una nota – Lux Vide e Rai Fiction vogliono semplicemente dire grazie: grazie a Terence Hill per la dedizione e la fedeltà con cui ha prestato il suo mito ad un personaggio che è entrato per 20 anni con gentilezza nelle case di tutti gli italiani, dando sempre una parola di speranza”. Il set della sua ultima scena è stato allestito nei pressi della chiesa di Santa Eufemia a Spoleto, dove rimbombava un unico pensiero tra i membri della troupe e del cast: “Terence ci lascia”.

“È vero, Terence ci lascia- ha commentato Il produttore Luca Bernabei – ma vogliamo interpretare questa frase non in senso negativo ma anche e soprattutto in senso positivo. Vogliamo pensare all’eredità che Terence ci lascia in termini appunto di dedizione, fedeltà e soprattutto di amore per Don Matteo e per tutti i telespettatori che in questi 20 anni ci hanno seguito. Oggi dobbiamo essere all’altezza del mito che non ci lascia ma come un padre ci guarda da lontano e ci osserva crescere. Consapevoli dell’eredità di Terence, abbiamo il dovere di impegnarci ancora di più e di portarla avanti con la massima dedizione e responsabilità. Lo dobbiamo ai milioni di italiani che guardano la serie e a Terence – conclude il produttore -. A lui vogliamo dire ancora una volta…Grazie, Terence Hill”.

Ultime notizie