domenica, 17 Ottobre 2021

Usa, trovati i resti della travel blogger Gabby Petito sparita a fine agosto

In una foresta del Wyoming sono stati ritrovati i resti di Gabby Petito, la 22enne travel blogger scomparsa dalla fine di agosto. Lo ha confermato l'FBI durante la conferenza stampa live rilasciata sul canale Youtube della NBC New York.

Da non perdere

In una foresta del Wyoming sono stati ritrovati i resti di Gabby Petito, la 22enne travel blogger scomparsa dalla fine di agosto. Lo ha confermato l’FBI durante la conferenza stampa live rilasciata sul canale Youtube della “NBC New York”. “Come ogni genitore può immaginare, questo è un momento incredibilmente difficile per la sua famiglia. La causa della morte non è ancora chiara” – ha detto alle telecamere l’agente dell’FBI Charles Jones, con la voce rotta. Il corpo è stato ritrovato a 300 metri dal Van, parcheggiato a Spread Creek Road, a circa 20 miglia a nord di Jackson Hole, nel Wyoming. Nonostante gli esami forensi non sono stati ancora completati, la descrizione dei resti combacia con quella della giovane.

Molto seguita su Instagram, Gabby era partita a luglio insieme al fidanzato Brian Laundrie per raccontare sui social il loro viaggio in Van. Il 12 agosto, la polizia nella città di Moab, nel sud dello Utah, era stata chiamata per un possibile incidente di violenza domestica che coinvolgeva proprio la giovane coppia. Dai filmati delle bodycam rilasciati dalla polizia, si può notare il crollo emotivo della giovane, a seguito di una delle numerose discussioni con il ragazzo. Le ultime notizie della ragazza risalgono a fine settembre, quando ha mandato un ultimo messaggio alla madre. Poi più nulla. Il primo settembre, il fidanzato Brian è tornato a casa nell’abitazione a North Port, in Florida, dove i due giovani abitavano, insieme ai genitori di lui, ma senza Gabby. L’11 settembre, la famiglia della ragazza, che vive a New York, ne ha denunciato la scomparsa.

Il 23enne è stato anche interrogato dagli inquirenti non fornendo alcuna informazione. “Brian si rifiuta di dirci dove ha visto Gabby per l’ultima volta, o di spiegare perché l’abbia lasciata da sola tornando con il camper” – ha dichiarato la famiglia della ragazza in un comunicato. Dal 14 settembre anche Brian ha fatto perdere le sue tracce e 3 giorni fa ne è stata denunciata la scomparsa. Richard Stafford, avvocato della famiglia Petito, ha affermato in una breve dichiarazione alla CNN: “Tutta la famiglia di Gabby vuole che il mondo sappia che Brian non è scomparso, si sta nascondendo”. Per il momento la polizia lo considera una “persona d’interesse per le indagini”, anche se non è ancora accusato di alcun reato. Al momento del ragazzo non si hanno ancora tracce.

Ultime notizie