martedì, 19 Ottobre 2021

Estorsioni e spaccio, 20 arresti a Catania: tra i pusher anche bambini di 10 anni

L'operazione ha permesso di sgominare un grosso giro di droga nel quale erano coinvolti anche diversi bambini con il ruolo di incassare i soldi e indicare ai clienti dove ritirare la dose.

Da non perdere

Diversi bambini di circa 10 anni sono risultati coinvolti nello spaccio di droga con il ruolo di incassare i soldi e indicare ai clienti dove ritirare la merce, è quanto emerge dall’operazione “Quadrilatero” condotta dai Carabinieri di Catania. L’operazione ha portato all’arresto di 20 persone e alla decimazione di tre gruppi criminali che gestivano altrettante fiorenti “piazze di spaccio”. L’indagine, avviata nel dicembre 2018 e conclusasi 2 anni dopo, ha permesso di fare luce su un vasto giro di cocaina, crack e marijuana nello storico rione San Cristoforo.

Gran parte del traffico di droga si svolgeva nella zona di San Cosimo, roccaforte degli affiliati all’omonimo gruppo capeggiato da Maurizio Zuccaro, vicino alla famiglia mafiosa Santapaola-Ercolano. Durante l’attività investigativa i Carabinieri hanno rinvenuto la “carta delle piazze di spaccio”. All’interno del documento si annotavano i proventi e il quantitativo di droga venduto quotidianamente. Dalle indagini sono emerse due tentate estorsioni non riuscite e una andata a buon fine; alla vittima è stata sottratta la macchina con il metodo del “cavallo di ritorno”.

Ultime notizie