sabato, 23 Ottobre 2021

Atletica, Filippo Tortu insegue Mennea: nuovo personale di 20″11 sui 200 metri

Lo staffettista campione olimpico nella 4x100, oggi a Nairobi, in Kenya, ha migliorato il proprio record personale nel 200 metri, correndo la distanza in 20"11, e ha distrutto il precedente record che durava da ben 4 anni.

Da non perdere

Sembra proprio che i Giochi olimpici di Tokyo abbiano aiutato Filippo Tortu a sbloccarsi, dopo mesi di risultati insufficienti. Lo staffettista campione olimpico nella 4×100, oggi a Nairobi, in Kenya, ha migliorato il proprio record personale nel 200 metri, correndo la distanza in 20″11, e ha distrutto il precedente record che durava da ben 4 anni. Non solo, Tortu è ora il secondo italiano di sempre, portandosi a ridosso del mitico Pietro Mennea nella classifica italiana di sempre della velocità.

Tortu era impegnato nella tappa Gold del Continental Tour, che ha concluso in terza posizione, toccando il traguardo dopo l’americano Fred Kerley (19.76), argento mondiale, e dopo Isaac Makwala del Botswana (20.06).

Migliorare un primato personale mi mancava da troppo tempo, dal 2018 per l’esattezza, con il 9.99 di Madrid“, ha detto Filippo Tortu al termine della gara, commentando i 23 centesimi in meno rispetto al precedente primato conquistato nel 2017 al Golden Gala. “Sono davvero soddisfatto di questo risultato che mi qualifica direttamente per i Mondiali di Eugene 2022, ma che ha anche un sapore dolce-amaro. Sì, perché alla grande soddisfazione si unisce la consapevolezza che, essendo arrivato alla fine della stagione, avrei potuto fare molto meglio quest’anno“.

Il brianzolo ha confessato che per lui è stata “certamente la stagione più complicata di sempre e solo dopo la staffetta ai Giochi sono riuscito a darmi una sferzata a livello mentale. Ho oggi una maggior consapevolezza dei miei mezzi e sono felice di aver concluso in bellezza. Ora è il momento di prendermi una strameritata vacanza“.

Ultime notizie