domenica, 24 Ottobre 2021

Tor bella Monaca, sgombero della Torre 50: tra gli abusivi anche un Moccia

Gli alloggi saranno sigillati, bloccati e interdetti all'accesso per poi essere restituiti ai legittimi destinatari.

Da non perdere

Dalle prime ore dell’alba di stanotte si sta svolgendo a Roma, nel Sesto Municipio, una maxi operazione di sgombero della Torre 50 di Tor Bella Monaca. Sono più di cento gli uomini delle forze dell’ordine tra Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale a lavoro per liberare gli appartamenti Ater occupati in modo abusivo in via Santa Rita da Cascia.

Ad uscire dal civico cinquanta accompagnato dai militari, anche Giuseppe Moccia, appartenente all’omonima famiglia, da anni attiva a Tor Bella Monaca. Moccia e sua moglie occupavano un appartamento al penultimo piano di cui risultava anche regolare locatario, fino a quando la sua posizione, dati i diversi illeciti perpetrati nel palazzo, era cambiata. Tra gli occupanti abusivi anche altri individui già noti alle forze dell’ordine perché denunciati dall’Ater, proprietaria dell’immobile, per furti di energia e truffa. Gli alloggi verranno sigillati, bloccati e interdetti all’accesso, per fare in modo che vengano restituiti ai destinatari legittimi.

I provvedimenti sono stati emessi dall’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale pubblica, i Caschi Bianchi, coordinati da Stefano Napoli. Lo sgombero è stato fortemente voluto dal prefetto di Roma, Matteo Piantedosi.

Ultime notizie