mercoledì, 27 Ottobre 2021

A scuola senza green pass: collaboratrice no-vax prende tre multe in tre giorni

Mercoledì scorso è dovuta intervenire la Polizia, perché la collaboratrice scolastica non voleva saperne di allontanarsi; ieri, invece, i Carabinieri. Oggi, ha preso la terza multa.

Da non perdere

Laura Muratore, collaboratrice scolastica non vaccinata dell’Istituto Tecnico Superiore “Ruffini” di Imperia, si è recata a lavoro senza certificazione verde anche oggi, per la terza volta di fila ed è stata allontanata e sanzionata con 400 euro di multa, come ormai accade da tre giorni. La bidella di Imperia rivendica il proprio diritto a lavorare e sfida il Green Pass proprio nei giorni in cui l’obbligatorietà della certificazione verde viene estesa a tutti lavoratori, non solo ai dipendenti pubblici.

In questi casi, il protocollo riservato alle scuole, prevede che il dipendente non munito di certificazione verde debba presentarsi comunque per cinque giorni di seguito sul luogo di lavoro, per non risultare assente ingiustificato, annunciando di non essere in possesso del Green Pass; a questo punto, il lavoratore potrà ritirare il provvedimento di allontanamento e il quinto giorno scatterà la sospensione. La collaboratrice scolastica in questione, però, non si è attenuta a questo protocollo, entrando nell’istituto e timbrando il cartellino come se avesse la certificazione verde: per questo motivo è stata bloccata e multata, ricevendo tre sanzioni da 400 euro ciascuna in tre giorni. La donna dovrà ora corrispondere un totale di 1.200 euro.

Ultime notizie