mercoledì, 27 Ottobre 2021

Green Pass obbligatorio, dopo 5 giorni stipendio sospeso a chi è senza

Dal 15 ottobre estensione dell'obbligo di green pass ai lavoratori del settore pubblico e privato. Prevista anche sospensione stipendio dopo 5 giorni.

Da non perdere

In attesa del Consiglio dei Ministri previsto alle 16:00 della giornata di oggi, emergono già quelle che potrebbero essere le disposizioni che entreranno in vigore nei prossimi giorni.

Da quanto si apprende da alcune fonti governative, è molto probabile che dal 15 ottobre verrà esteso l’obbligo di Green Pass ai lavoratori sia del settore pubblico, sia del privato, così da poter assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro. La data non è ancora certa, ma sembra che verrà presto confermata.

Per chi è sprovvisto di Green Pass sarà inoltre prevista la sospensione dal lavoro e automaticamente dello stipendio entro 5 giorni dall’assenza ingiustificata, con sospensione anche del pagamento dei contributi, fino a scadenza dell’eventuale contratto di sostituzione. A esempio, nel caso un ente stipuli un contratto per sostituire una qualsiasi figura che non intende ricevere il Green Pass, il dipendente in questione non potrà tornare al suo posto di lavoro prima che scada il contratto di chi lo sostituisce, anche se successivamente si sottoporrà al vaccino. La sanzione varrà sia per il pubblico che per il privato.

Per chi invece si introduce sul posto di lavoro senza Green Pass o con una falsificazione verrà prevista una sanzione pecuniaria, probabilmente tra i 400 e i 1.000 euro.

Ultime notizie