giovedì, 23 Settembre 2021

Agguato nell’Ogliastra: pluripregiudicato scampa la morte

La Procura della Repubblica di Lanusei sulla vicenda ha aperto un'inchiesta per tentato omicidio. Si tende ad escludere che possa trattarsi di un proiettile vagante, visti i precedenti della vittima.

Da non perdere

Accompagnato da un soccorritore, Sandro Arzu, 52enne pregiudicato di Arzana, è riuscito a scampare ad un agguato e si è precipitato con una ferita da arma da fuoco tra collo e spalla all’ospedale di Lanusei. La vittima, in regime di semi libertà dopo l’ultima condanna di gennaio scorso a 18 anni di carcere, è considerato tra gli uomini di punta nel traffico di stupefacenti sardo.

La Procura della Repubblica di Lanusei sulla vicenda ha aperto un’inchiesta per tentato omicidio. Si tende ad escludere che possa trattarsi di un proiettile vagante, visti i precedenti di Arzu.

L’uomo, dopo essere stato medicato in ospedale, è stato interrogato dai Carabinieri della Compagnia di Lanusei: il pregiudicato non ha fornito elementi utili per indagare su una pista precisa, ma avrebbe solamente dichiarato di essere in campagna quando è stato colpito dal proiettile.

Arzu fu arrestato col fratello Luca per l’assassinio di Bruno Ferrai nel 1993 e furono condannati a scontare 26 e 16 anni di carcere. Nel 2018 i Carabinieri del Ros gli confiscarono beni per un valore di 850mila euro.

Ultime notizie