sabato, 18 Settembre 2021

Napoli, aggressioni e percosse a turista: quattro arresti

Le accuse nei confronti dei quattro indagati, due uomini e due donne, sono di "tentata rapina e lesioni personali aggravate".

Da non perdere

All’alba di oggi a San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli, sono stati posti ai domiciliari dai Carabinieri i presunti responsabili dell’aggressione, avvenuta ad agosto, nei confronti di una donna in vacanza a Tortora. Le accuse nei confronti dei quattro indagati, due uomini B.G. e B.C., rispettivamente di 45 e 72 anni e due donne M.L. di 70 e S.A di 40 anni, sono di “tentata rapina e lesioni personali aggravate”.

Le indagini hanno consentito di documentare due violente aggressioni, sviluppatesi in due fasi, ai danni della turista, una ricercatrice potentina residente a Roma.
Il 4 agosto scorso, secondo le ricostruzioni fatte dai Carabinieri, la ricercatrice, dopo aver accudito dei cuccioli di cani randagi, avrebbe ricevuto dagli indagati minacce di morte estese ai suoi familiari ed ai cagnolini che aveva appena curato e che avrebbe successivamente affidato ad un’associazione di volontariato. La seconda fase dell’aggressione, invece, sarebbe avvenuta il 6 agosto, mentre la donna, in bici, avrebbe subito il tentativo da parte di una ragazza di sottrarle il cellulare, a cui si è aggiunta l’aggressione da parte di altri due uomini; addirittura, uno dei due indagati, dopo averle detto “ora ti faccio vedere io”, l’avrebbe colpita con pugni all’altezza dell’occhio sinistro.

L’aggressione, secondo quanto emerso dalle indagini svolte dai Carabinieri di Praia a Mare, sarebbe proseguita con la vittima, ormai a terra, presa a pugni con la conseguenza di varie lesioni, come emerso dai referti ospedalieri.

Ultime notizie