domenica, 26 Settembre 2021

Cinema in lutto, muore a 88 anni l’attore Jean Paul Belmondo

Si è spento all'età di 88 anni l'attore francese Jean-Paul Belmondo. A dare la notizia all'agenzia France Presse è stato il suo avvocato.

Da non perdere

E’ morto all’età di 88 anni l’attore francese Jean-Paul Belmondo, uomo simbolo del cinema francese. A dare la notizia alla France Presse è stato il suo avvocato.

Figlio di due artisti francesi, lo scultore Paul Belmondo e la pittrice Sarah Rainaud-Richard, il giovane Jean-Paul si diploma al Conservatoire national supérieur d’art dramatique e inizia recitando i classici del teatro, come L’avaro di Molière o Cyrano de Bergerac di Rostand.

L’esordio cinematografico avviene nel 1956 ma la sua consacrazione come uno dei maggiori attori francesi è con il film Fino all’ultimo respiro (1960) di Jean-Luc Godard. Ha lavorato con grandi registi come Claude Chabrol, Vittorio De Sica, Claude Sautet, Jean-Pierre Melville, Renato Castellani, Henri Verneuil, Georges Lautner, Philippe Labro, Jacques Deray, François Truffaut e Philippe de Broca. È stato al fianco di attrici come Stefania Sandrelli e di attori come Alain Delon.

Nel 1989 riceve il Premio César come il migliore attore per il film Una vita non basta di Claude Lelouch. Belmondo è da sempre apprezzato per la sua versatilità e per l’intensità di alcune sue interpretazioni, tanto che ha rivestito spesso ruoli da ‘duro con il cuore tenero’, da ‘giovane aitante e spericolato’, essendo in grado di variare magistralmente i propri ruoli.

Nel 2001 un’ischemia cerebrale lo allontana dalle scene fino al 2008. Il 18 maggio 2011 riceve la Palma d’oro alla Carriera durante la 64ª edizione del Festival di Cannes; nel 2016riceve il Leone d’oro alla carriera alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Ultime notizie