domenica, 26 Settembre 2021

Fugge col gratta e vinci, Procura dispone fermo di polizia per il tabaccaio

All'uomo sono contestati i delitti di furto pluriaggravato e di tentata estorsione ai danni della donna dichiaratasi vincitrice del biglietto del valore di 500mila euro, acquistato presso una tabaccheria di Napoli.

Da non perdere

Ennesimo colpo di scena nella vicenda del Gratta e Vinci da 500mila euro, “grattato” nei giorni scorsi a Napoli. I Carabinieri della Compagnia di Napoli Stella hanno eseguito un fermo nei confronti di Gaetano Scutellaro, disposto dalla Procura della Repubblica di Napoli. All’uomo sono contestati i delitti di furto pluriaggravato e di tentata estorsione ai danni della donna dichiaratasi vincitrice del biglietto del valore di 500mila euro, acquistato presso una tabaccheria di Napoli.

Il tagliando è stato recuperato presso una filiale bancaria nella città di Latina e posto sotto sequestro il biglietto oggetto di furto. La riscossione del biglietto è stata bloccata, in attesa della verifica dell’accaduto.

Scotellaro ha provato, oggi, a difendere la sua posizione, affermando: “Il biglietto l’ho comprato io. Non sono il tabaccaio, ma l’ex-marito della titolare”. Una versione che, evidentemente, non ha convinto né i pm, né i Militari dell’Arma.

Ultime notizie