sabato, 25 Settembre 2021

Venezia78, la regina degli scacchi Anya Taylor-Joy inquieta il Lido. Oggi Kate Hudson e Xavier Dolan

Anya Taylor-Joy è arrivata alla Mostra con il thriller a tinte horror Last Night in Soho. Oggi Illusions Perdues tratto dal romanzo di Honoré de Balzac.

Da non perdere

Un’altra ricca giornata si è svolta ieri alla Mostra d’arte Cinematografica di Venezia, tra film d’autore, documentari e serie tv. A conquistare più di tutti il tappeto rosso è stata Anya Taylor-Joy, protagonista del film fuori concorso Last Night in Soho. Il thriller a tinte horror racconta la storia di Eloise (Thomasin McKenzie), una ragazza che sogna di diventare fashion designer, morbosamente ossessionata da Sandy (Anya Taylor-Joy), cantante simbolo degli anni Sessanta.

In conferenza stampa il regista Edgar Wright spiega come è nato il film “Volevo raccontare una storia che, prima di tutto, spaventasse me e sulla quale valesse la pena lavorare per dieci anni”. E dai primi commenti post proiezione degli spettatori sembra che il suo intento sia stato raggiunto.

Immagine
Il cast del film Last Night in Soho con il Direttore della Mostra Alberto Barbera

Poco prima è toccato solcare il red carpet a Penélope Cruz, ripresentatasi al Lido con Antonio Banderas. I due attori sono i coprotagonisti del film Competencia Oficial, una bizzarra commedia sui vizi delle grandi star.

Immagine
Penélope Cruz

Antonio Banderas

Penélope Cruz non è la sola a presentare più film in questa edizione. A pari merito c’è infatti Oscar Isaac, già protagonista nei giorni scorsi di The Card Counter. Nella giornata di ieri l’attore di origine guatemalteca, insieme a Jessica Chastain, ha portato al Lido la miniserie Scene da un Matrimonio, in uscita su Sky il 20 settembre. La serie è il remake dell’omonima opera di Ingmar Bergman e promette tradimenti, bugie, vendette, sesso e amore.

Immagine
Jessica Chastain e Oscar Isaac

Ma la Mostra di Venezia non è solo glamour. Sempre ieri, alla presenza del chitarrista Jimmy Page è stato proiettato Becoming Led Zeppelin, documentario che racconta l’ascesa alla celebrità della band, quasi mai documentata prima d’ora. Grazie all’accesso esclusivo al gruppo e ai suoi archivi personali, al pieno sostegno della band e alla disponibilità di filmati mai visti prima, Becoming Led Zeppelin immergerà lo spettatore nelle immagini e nei suoni dei loro esordi. Come dichiarato dal regista “Per tutti i milioni di persone che non vedranno mai la band dal vivo, questa è l’esperienza che più si avvicina alla partecipazione a un loro concerto”.

Jimmy Page

Il programma di oggi

Tra i film più interessanti della giornata il francese Illusions Perdues di Xavier Giannoli, tratto dall’omonimo romanzo di Honoré de Balzac. Il film segue la storia di Lucien (Benjamin Voisin), un giovane poeta che, nella Francia del XIX secolo, aspira a diventare un noto artista. Nel cast Benjamin Voisin, Cécile de France, Vincent Lacoste, Xavier Dolan e Gérard Depardieu.

Da non perdere anche Mona Lisa and the Blood Moon, la storia di una ragazza dotata di insoliti e pericolosi poteri che scappa da un manicomio e tenta di cavarsela da sola a New Orleans. Costellata di sequenze rocambolesche che si susseguono al ritmo di Techno Italiana e Heavy Metal, questa pellicola all’insegna del genere fantasy avventuroso evocherà inevitabilmente memorie degli anni Ottanta e Novanta. Nel cast Jeon Jong-seo, Kate Hudson, Craig Robinson, Evan Whitten e Ed Skrein, che ha sostituito Zac Efron.

Biennale Cinema 2021 | Mona Lisa and the Blood Moon

Ultime notizie