sabato, 18 Settembre 2021

Qualificazioni Qatar2022, la Svizzera neutralizza un’Italia stanca: finisce 0-0. Il percorso si complica

L'Italia non riesce a superare l'ostacolo Svizzera. 0-0 a Basilea, Jorginho sbaglia un rigore. I Campioni d'Europa si complicano la strada per la qualificazione ai Mondiali.

Da non perdere

L’Italia prova a riscattare l’opaca prova di giovedì scorso contro la Bulgaria, sul prato verde di Basilea, ospite della Svizzera. Rispetto all’undici di Firenze, Acerbi, Florenzi, Verratti e Chiesa siedono in panchina per Chiellini, Di Lorenzo, Locatelli e Berardi. Prima frazione non proprio memorabile per gli azzurri: al 19° sbagliano l’occasione più nitida con Berardi, su lancio di Locatelli. Da solo contro il capitano e portiere avversario, Sommer, non riesce a infilarlo. Al 25° Barella tenta l’assist da destra per Immobile, ma è ancora Sommer a intervenire in anticipo sull’attaccante. Da sinistra, invece, ci prova Insigne al 34° col tiro a giro e al 35° cicca davanti a Sommer. Due minuti di recupero non servono a portare in vantaggio la nazionale; anzi rischia al 42° sul colpo di testa di Akanji, in anticipo su Bonucci: finisce poco sopra l’incrocio dei pali la conclusione del difensore svizzero. L’ultima emozione scaturisce da una punizione di Insigne, ma Sommer devia in alto.

Al 51° il fischietto concede il rigore all’Italia, dopo l’intervento di Ricardo Rodríguez su Berardi. Jorginho va molle dagli undici metri e Sommer para agevolmente. Cinque minuti più tardi Mancini inserisce Chiesa e Zaniolo per Berardi e Immobile. L’attacco cambia volti. Yakin segue il suo collega e toglie Ricardo Rodríguez, Sow e Zuber per Garcia, Vargas e Zakaria. Il sinistro d’Insigne spezza la noia e sbatte su Sommer, proteso a sinistra a negare la rete. Ancora 0-0 e allora Locatelli lascia spazio a Verratti, è il 76° d’una gara ostica per i campioni d’Europa. E infatti il pericolo giunge da un calcio d’angolo azzurro, mentre all’82° Donnarumma manda in corner una conclusione di Zakaria e Zeqiri sostituisce la punta Seferović. Dentro Raspadori e Pessina per Insigne e Barella, e però non cambia nulla. 0-0, partita senza picchi e biglietto per il Qatar non ancora staccato.

Ultime notizie