sabato, 18 Settembre 2021

Incendio edificio in piazza Carlo Felice a Torino: tre i feriti e 100 gli evacuati

In base alle prime indiscrezioni, all'origine del rogo, sarebbero alcuni lavori di ristrutturazione di un appartamento nel quale si stava installando una cassaforte.

Da non perdere

Sono proseguite nella notte le operazioni di contenimento dell’incendio divampato nell’edificio di piazza Carlo Felice, a Torino, e che ha provocato l’evacuazione di un centinaio di persone con l’ausilio di carabinieri e polizia. Tre i feriti: due agenti di polizia e un operaio, che hanno riportato lievi ustioni ed escoriazioni, mentre due condomine hanno accusato leggeri malori, quando erano fuori casa allo scoppio dell’incendio. Le operazioni hanno impegnato 40 vigili del fuoco e una trentina di mezzi.

L’intera zona è stata isolata e messa in sicurezza; le auto parcheggiate sono state spostate ed in un’ampia area è stata sospesa l’erogazione della corrente elettrica.

In base alle prime indiscrezioni, all’origine del rogo, sarebbero alcuni lavori di ristrutturazione di un appartamento nel quale si stava installando una cassaforte: le necessarie saldature, a circa mille gradi di temperatura, avrebbero dato origine alle prime fiamme che si sono estese rapidamente alle strutture lignee dei sottotetti.

Il comandante dei vigili del fuoco di Torino, Agatino Carrolo, ha spiegato che “il fuoco si è sviluppato a un’altezza di 28 metri interessando le falde del tetto, che per fortuna, grazie alle caratteristiche costruttive, non ha permesso alle fiamme di raggiungere gli appartamenti sottostanti”. Carrolo ha aggiunto che “la combustione si è sviluppata sotto le tegole in carenza di ossigeno e quando ha incontrato l’aria sono emerse delle fiamme”.

Quanto agli scoppi che si sono verificati, poi, il comandante ha spiegato che le esplosioni “potrebbero essere state causate da bombole o contatori del gas, indagheremo nei prossimi giorni sulle cause che hanno scatenato il rogo”.

Ultime notizie