sabato, 18 Settembre 2021

Nuova Zelanda, 6 accoltellati nel nome dell’Isis: polizia uccide aggressore. La Premier: “Terrorismo”

L'aggressore è stato ucciso dalla Polizia, tre dei sei feriti sono gravi. La leader del governo neozelandese, Jacinda Ardern, ha parlato esplicitamente di attacco terroristico.

Da non perdere

Sei persone sono state aggredite e accoltellate in un supermercato di Aukland, in Nuova Zelanda, l’autore dell’atto di ispirazione terroristica è risultato essere un cittadino dello Sri Lanka residente nel Paese da 10 anni. I media locali parlano di tre feriti in condizioni critiche. In alcuni video pubblicati sui social si vedono i clienti del supermercato lanciare l’allarme per “qualcuno con un coltello”, nelle riprese si sentono i colpi di arma da fuoco esplosi dalla polizia, che ha ucciso l’attentatore.

Durante la conferenza stampa convocata subito dopo, la leader del governo neozelandese, Jacinda Ardern, ha parlato esplicitamente di attacco terroristico: “Questo pomeriggio, intorno alle 14.40, un estremista violento ha compiuto un attacco terroristico contro innocenti neozelandesi al New Lynn Countdown di Auckland”, ha dichiarato. L’uomo era “ispirato dall’Isis, ha spiegato Ardern, ed era già noto alle forze di sicurezza come possibile minaccia.

Ultime notizie