venerdì, 24 Settembre 2021

Paralimpiadi, Italia incontenibile: altre 5 medaglie eguagliato record di Seul1988

Gli Azzurri a quota 58 medaglie con Francesco Bettella, Vincenza Petrilli, Luigi Beggiato, Martina Caironi e Arjola Trimi che realizza il record del mondo nei 50 stile libero.

Da non perdere

L’Italia non si stanca di collezionare successi e medaglie alle Paralimpiadi di Tokyo.  Così, dopo il ricco bottino di metà mattina, il resto della giornata di gare è andato avanti ancora meglio. Francesco Bettella è arrivato terzo portando a casa il bronzo nei 50 metri dorso di nuoto categoria S1, per il 32enne di Padova  si tratta della seconda medaglia in questa edizione dei Giochi.

A seguire è stata la volta di Vincenza Petrilli, medaglia d’argento nel tiro con l’arco ricurvo femminile classe open categoria W2. La 31enne di Taurianova ha sfiorato  il successo perdendo 5-6 nella finale contro l’iraniana Zahra Nemati. Altra soddisfazione in vasca è arrivata da Luigi Beggiato, bronzo nei 50 metri stile libero categoria S4. Per Beggiato si tratta della terza medaglia a questi Giochi.

Arjola Trimi conquista l’argento nei 50 stile libero di nuoto categoria S4, realizza il record mondiale per la sua categoria (S3) e vince la sua quarta medaglia a questi Giochi Paralimpici. Chiude, per il momento, Martina Caironi che ottiene l’argento nel salto in lungo categoria T63. La 31enne bolognese porta a 58 le medaglie per l’Italia, eguagliando il record dei Giochi di Seul del 1988.

Ultime notizie