martedì, 21 Settembre 2021

Migranti, 75 a bordo di una barca individuata nel crotonese

A bordo della nave, migranti di nazionalità iraniana e irachena che sembrerebbero partiti da porti turchi 4/5 giorni prima e 3 sospetti scafisti.

Da non perdere

Unità navali della Guardia di Finanza hanno intercettato una barca a vela con 75 migranti a bordo; dopo averla abbordata, l’hanno condotta nel porto di Crotone. I finanzieri hanno anche fermato tre presunti scafisti.

Si tratterebbe di un monoalbero di una quindicina di metri, individuato vicino a Capo Rizzuto da un’unità navale della polizia di frontiera romana impiegata in cooperazione con le autorità italiane nell’ambito di una missione Frontex dell’Unione Europea a supporto del dispositivo nazionale di polizia in mare.

Dopo aver allertato il Reparto Aeronavale della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, sono arrivate da Crotone due unità che, a poche miglia da terra, hanno abbordato l’imbarcazione. Successivamente, i finanzieri hanno preso il controllo della barca sorprendendo tre sospetti trafficanti – un russo, un turco e un ucraino – ai posti di comando.

I migranti, tra cui una donna, di nazionalità iraniana e irachena, sembrerebbero partiti da porti turchi quattro o cinque giorni prima. I tre sospetti scafisti, poco prima di essere abbordati, avevano tentato di simulare una situazione di emergenza facendo una telefonata ai numeri di pubblica utilità: si tratterebbe di una tattica utilizzata dagli scafisti per avere modo di sabotare la barca e allontanarsi o nascondersi tra i migranti stessi.

Ultime notizie