sabato, 18 Settembre 2021

Catania, aspetta l’ex in auto armato di coltello: arrestato 33enne

L'uomo era stato già denunciato per stalking dall'ex compagna 36enne, l'11 agosto scorso, e per aver manifestato violenze piscofisiche nei suoi confronti subito dopo la loro separazione.

Da non perdere

Un 33enne, originario di Aci Castello, comune dove nei giorni scorsi è stata uccisa Vanessa Zapppalà, è stato arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri di Gravina di Catania, con l’accusa di atti persecutori e porto abusivo di oggetti atti ad offendere. L’uomo è stato bloccato davanti al posto di lavoro della ex convivente con un coltello all’interno di uno zaino.

L’uomo era stato già denunciato per stalking dall’ex compagna 36enne, l’11 agosto scorso, e per aver manifestato violenze piscofisiche nei suoi confronti subito dopo la loro separazione. Grazie alla segnalazione della donna, alla quale era stato consegnato un numero verde di emergenza per segnalare direttamente ogni accadimento, avendo notato la macchina dell’ex parcheggiata fuori dal proprio posto di lavoro ha immediatamente avvisato i Carabinieri.

L’equipaggio di una gazzella è immediatamente intervenuto sul posto bloccando e perquisendo il 33enne che all’interno dello zaino nascondeva un coltello. L’arma è stata sequestrata e l’uomo tratto in arresto.

Ultime notizie