martedì, 21 Settembre 2021

Festival di Cultura Digitale “Modena Smart Life 2021”, dal 23 al 26 settembre

Solo mettendo in stretta correlazione questi tre aspetti - naturale, sociale, digitale - potremo creare ambienti di vita più accoglienti e confortevoli, fondati sulla compresenza di reti 'fisiche' e reti tecnologiche

Da non perdere

Il Festival di Cultura Digitale “Modena Smart Life” promosso dal Comune si terrà questa’nno dal 23 al 26 settembre e torna con gli incontri in presenza. Il tema sono gli “Ambienti”: digitali, ecologici, sociali, indagare questo tipo di realtà alla luce di ciò che è avvenuto con la pandemia e dei suoi effetti sulla vita associata.

Il programma della nuova edizione prevede 54 appuntamenti e decine di relatori: il festival si apre con Max Casacci dei Subsonica ed il suo progetto ‘Eartphonia’, con lui il presidente della Fondazione San Carlo Giuliano Albarani. Ecologia, digitalizzazione e socialità saranno al centro dell’attenzione nei vari talk e conferenze. All’innovazione digitale e benessere sociale saranno dedicate le conferenze “Dopo la globalizzazione” del sociologo Paolo Perulli (organizzata dalla Fondazione Collegio San Carlo e dal Mulino), “Frate Sole e Sora Luna” del vescovo Erio Castellucci e “Sostenibilità”, una rivoluzione su consumi, povertà e disuguaglianze’ dell’economista Andrea Segrè.

Lo scopo del Festival è quello di riflettere sull’intreccio e sulle relazioni tra questi diversi ambienti, oggi tra loro sempre interconnessi, presentando anche esperienze concrete di innovazione in diversi campi di azione (la Pubblica amministrazione, la formazione, la sostenibilità ambientale, l’industria, il territorio urbano, la produzione culturale).
Infatti, spiegano i promotori, “solo mettendo in stretta correlazione questi tre aspetti – naturale, sociale, digitale – potremo creare ambienti di vita più accoglienti e confortevoli, fondati sulla compresenza di reti ‘fisiche’ e reti tecnologiche”.

Ultime notizie