sabato, 18 Settembre 2021

Green pass, se non lo hai scatta la multa: controlli a tappeto dei Nas in tutta Italia

Circa tre quarti delle sanzioni applicate durante i controlli, riguardano servizi di ristorazione. Seguono palestre (24%) molto frequentate nonostante il periodo estivo, sale gioco e scommesse (11%).

Da non perdere

Ormai ha preso il via la campagna di controllo a livello nazionale effettuata dai Carabinieri Nas nei servizi di ristorazione, palestre e piscine coperte, centri ricreativi, sale gioco e scommesse, per verificare la corretta applicazione del green pass.

Su 37 sanzioni contestate, 19 sono scattate per gestori di ristoranti, bar, palestre, sale scommesse e sale giochi per non aver accertato il possesso da parte della clientela del certificato verde, ammettendo i clienti a consumare nei tavoli all’interno dei locali o consentendone l’accesso senza nessun controllo. Altre 18 violazioni sono state verificate tra i clienti per mancato possesso del passaporto verde.

Circa tre quarti delle sanzioni applicate durante i controlli, riguardano servizi di ristorazione. Seguono palestre (24%) molto frequentate nonostante il periodo estivo, sale gioco e scommesse (11%); per esempio, durante ispezioni in tre palestre nelle provincie di Lucca e Udine, i Nas hanno multato tre titolari delle attività e sei frequentatori sprovvisti di certificato verde, sorpresi dai Carabinieri ad allenarsi all’interno degli edifici.

Ma i controlli dei Nas non si limitano alla verifica del possesso o meno del green pass, e riguardano anche la corretta applicazione delle restanti misure di contenimento della pandemia: per questo ben 102 violazioni sono state contestate nei confronti di bar, ristoranti, centri ricreativi e turistici per mancato uso delle mascherine, oltre che per assenza di informazioni agli utenti, mancanza della distanza interpersonale e svolgimento di attività non consentite.

Ultime notizie