sabato, 25 Settembre 2021

Covid, 17enne vaccinato con Pfizer: ricoverato per trombosi ai seni cerebrali

Le condizioni del giovane sono stabili per ora; non ci sarebbero segni clinici neurologici preoccupanti. Si tratta di un evento raro ma possibile, secondo i sanitari dell'ospedale Meyer.

Da non perdere

È stato ricoverato all’ospedale Meyer per una trombosi dei seni cerebrali un ragazzo di 17 anni, della provincia di Firenze, che quattro giorni prima aveva ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer.

Al Meyer si indaga sulle cause dell’emorragia, per ora non correlata alla somministrazione del vaccino. La trombosi dei seni cerebrali è una patologia segnalata come effetto collaterale del vaccino Pfizer con una frequenza molto inferiore a quella già bassissima di AstraZeneca.

Le condizioni del giovane sono stabili per ora; non ci sarebbero segni clinici neurologici preoccupanti. Si tratta di un evento raro ma possibile, secondo i sanitari dell’ospedale fiorentino. “Sono in corso accertamenti – affermano – Per ora non sono emersi elementi patogenetici o clinici che facciano pensare a una correlazione con la vaccinazione, comunque si continua ad approfondire il caso”. Al Meyer, ogni anno, vengono ricoverati circa 6 pazienti con questo tipo di emorragia; in questo periodo di vaccinazione non si è vista una incidenza maggiore.

Ultime notizie