domenica, 26 Settembre 2021

Agenas, terapie intensive ai massimi: Sicilia e Sardegna verso zona gialla

In base ai dati del monitoraggio Agenas, la Sicilia è al 10% per occupazione delle terapie intensive e al 17% per l'area medica. Ambedue questi livelli rappresentano il massimo previsto dai nuovi parametri.

Da non perdere

Sono stabili sui livelli massimi le percentuali di occupazione delle terapie intensive e delle aree mediche di Sicilia e Sardegna da parte dei pazienti Covid.

In base ai dati del monitoraggio quotidiano di Agenas, la Sicilia è ferma al 10% per il tasso di occupazione delle terapie intensive e conferma il 17% per l’area medica. Ambedue questi livelli rappresentano il massimo previsto dai nuovi parametri, rispettivamente del 10% e del 15%. Meno preoccupante è la situazione in Sardegna, con un tasso del 9% per le intensive e del 10% per i reparti medici.

Peggiora il quadro ricoveri in Calabria, dove è stata raggiunta la soglia del 15% -per il tasso di occupazione dei posti letto in area medica. Pesano su questa percentuale i 9 ricoveri di ieri, che hanno provocato un aumento dell’incidenza dell’1%. Invece resta sotto la soglia critica, il tasso di occupazione dei posti in terapia intensiva, che è del 6%, in un calo dell’1% rispetto al giorno precedente.

Ultime notizie