mercoledì, 22 Settembre 2021

Prete ritrovato cadavere in Francia: confessa 40enne. È già indagato per incendio alla cattedrale di Nantes

L'uomo si è presentato alla Gendarmeria di Saint-Laurent-sur-Sèvre, in Vandea, nella zona ovest della Francia dove è stato ritrovato il cadavere.

Da non perdere

Il cadavere di un sacerdote è stato ritrovato questa mattina a Saint-Laurent-sur-Sèvre, in Vandea, nella zona ovest della Francia. A rendere nota la notizia la diocesi e la gendarmeria di Mortagne-sur-Sèvre. Il ministro dell’Interno francese, Gérard Darmanin, ha annunciato  via Twitter che sta raggiungendo il luogo del tragico ritrovamento. Secondo quanto riportato dall’emittente France 3, il corpo sarebbe stato scoperto grazie alla segnalazione di un uomo che si è presentato alla gendarmeria.

France Info riporta la notizia di un 40enne, nato in Ruanda, che si sarebbe presentato in mattinata alla stessa gendarmeria di Mortagne-sur-Sèvre a avrebbe confessato di aver assassinato il prete. Si tratterebbe dello stesso uomo incriminato e poi rilasciato, posto sotto controllo giudiziario in attesa del processo, per l’incendio alla cattedrale di Nantes, a luglio 2020.

Ultime notizie