giovedì, 23 Settembre 2021

Covid, indice Rt scende a 1,56 sale l’incidenza. Ecdc cambia i colori dell’Italia: quattro regioni in rosso

Da non perdere

Buone notizie sul fronte della pandemia, l’indice Rt è infatti sceso leggermente, oggi si attesta a 1,56  poco sotto quell’1,57 della scorsa settimana che aveva fatto allarmare. Seppure minima, è la della prima diminuzione dopo settimane in cui l’indice di contagio è continuamente salito. Sale, invece, l’incidenza settimanale, che passa da 58 a 68 nuovi casi ogni 100mila abitanti. I dati sono trapelati dalla Cabina di regia, riunita come ogni venerdì per il monitoraggio Covid.

Se da un lato ci sono minime buone notizie, dall’altro è il caso di non farsi prendere troppo dall’entusiasmo. Salgono infatti a quattro le regioni italiane rosse nella mappa dell’Ecdc, il Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie. Dopo Sicilia e Sardegna, già in rosso dalla scorsa settimana, tocca questa volta a Toscana e le Marche. Quasi tutta l’Italia è gialla, mentre in verde restano solo Molise, Puglia e Valle d’Aosta al Nord.

Tornando al monitoraggio settimanale curato dall’Istituto superiore di sanità e del ministero della Salute, tutte le Regioni e Province autonome italiane sono a rischio moderato, in nessun caso è stata superata la soglia critica di occupazione dei posti letto, né in terapia intensiva né area medica; il tasso di occupazione in intensiva, però, è salito al 3%, con i ricoveri che passano da 189 del 27 luglio a 258 registrati il 3 agosto. Il tasso di occupazione in area medica, invece, sale fino al 4%, con i ricoverati saliti dai 1.611 del 27 luglio fino ai 2.196del 3 agosto.

Ultime notizie