venerdì, 24 Settembre 2021

Allerta maltempo al Nord, afa e caldo torrido al Sud: Italia ancora divisa in due

Allerta arancione in Lombardia e provincia autonoma di Bolzano, allerta gialla in altre sei regioni. Al Sud si boccheggia.

Da non perdere

Da ieri il maltempo sta colpendo il Nord Italia: correnti umide e a tratti instabili, mentre un fronte si allontana dall’Italia dirigendosi verso i Balcani, con rovesci e temporali violenti.
Tra le regioni colpite dal maltempo vi è anche la Lombardia, specie le località dei laghi: infatti, nel Lecchese e Comasco ci sono state frane e straripamenti e 120 persone sono state evacuate da un campeggio.

Sul Lago di Como, precisamente a Laglio sono state inserite delle paratie sul lungomare per evitare danni a causa maltempo; mentre a Lario, è stato superato il record di precipitazioni dal 1946, all’alba sono stati raggiunti 1950 mc/sec. A Milano il fiume Seveso è straripato nella notte per poco tempo, ristabilendosi in poco tempo. In Trentino un albergo è stato travolto da fango e detriti, costringendo all’evacuazione i 100 ospiti.

Allerta gialla dunque su Veneto, Molise, provincia autonoma di Trento e parte di Lombardia, Umbria e Lazio. Continua però ad esserci una scissione tra Nord e Sud: contrariamente alla zona settentrionale, il meridione è in una bolla di afa e caldo che raggiungerà anche i 43 gradi. Si fa fatica a tenere sotto controllo gli incendi in Sicilia, causati da un lungo periodo di siccità, soprattutto nelle zone del Messinese, Palermitano e Catanese.

Ultime notizie