venerdì, 24 Settembre 2021

Variante Delta, l’Ema e l’Ecdc ai dubbiosi: “Protetti con la vaccinazione completa fate presto”

L'Ema e l'Ecdc "incoraggiano fortemente coloro che hanno diritto alla vaccinazione, ma non si sono vaccinati, a iniziare e completare il programma di vaccinazione Covid-19 raccomandato in modo tempestivo".

Da non perdere

“La vaccinazione completa è la chiave per proteggersi da forme gravi di Covid, comprese le malattie causate dalla variante Delta”. Buone notizie arrivano da una nota congiunta diramata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, l’Ecdc, e dall’Agenzia Europea per i medicinali, l’Ema, la stessa che attesta la validità e la sicurezza dei vaccini, giusto per fare un esempio.

Si tratta di una rassicurazione importante, vista la circolazione in tutto il mondo della temibile e aggressiva variante Delta, sebbene all’orizzonte già si parli della Lambda, ritenuta ancora più pericolosa. Per questo l’Ema e l’Ecdc  “incoraggiano fortemente coloro che hanno diritto alla vaccinazione, ma non si sono vaccinati, a iniziare e completare il programma di vaccinazione Covid-19 raccomandato in modo tempestivo”. In soldoni, fate presto, questo dicono gli esperti.

La vaccinazione completa con uno qualsiasi dei vaccini approvati nell’Unione europea/Spazio economico europeo (Ue/See) offre un alto livello di protezione contro malattie gravi e morte causati da Sars-CoV-2, compresi i casi legati a varianti come la Delta. Il livello più alto di protezione viene raggiunto dopo che è trascorso un tempo sufficiente dal giorno dell’ultima dose”. Significa un lasso di tempo che va dai 7 ai 14 giorni.

Vaccinarsi, sottolineano gli esperti, significa non solo proteggere se stessi, ma soprattutto ridurre la circolazione del virus: “I vaccini Covid-19 sono molto efficaci. Tuttavia, finché il virus continuerà a circolare, continueremo a vedere infezioni anche nelle persone vaccinate”, anche se, ricordano Ecdc ed Ema, nessun vaccino è efficace al 100%.

Ultime notizie