giovedì, 23 Settembre 2021

Morta schiacciata in azienda del Modenese: indagato il titolare

Si tratta di un atto dovuto da parte della Procura di Modena per cercare di chiarire come siano andate effettivamente le cose.

Da non perdere

Per la morte di Laila El Harim, la 40enne deceduta ieri mentre lavorava nell’azienda di packaging ‘Bombonette’ di Camposanto, in provincia di Modena, c’è un indagato. Si tratta del titolare dell’azienda, che la Procura di Modena avrebbe iscritto nel registro degli indagati.

Il procedimento a carico del legale rappresentante, spiegano dagli ambienti della Procura, è di fatto un atto dovuto per cercare di chiarire come siano andate effettivamente le cose martedì mattina.

Al momento si sa che quando Laila è stata trascinata e schiacciata da una fustellatrice, un grosso macchinario che si utilizza per sagomare il materiale da imballaggio. Dalle prime indagini sembra che il macchinario sia dotato di un sistema di blocco esclusivamente manuale e non, invece, automatico.

Ultime notizie