venerdì, 24 Settembre 2021

Cannabis, Centro destra e Italia Viva hanno chiesto il rinvio: il voto slitta

In discussione sono 5 articoli che modificano il testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti depenalizzando la coltivazione per uso personale di una quantità di cannabis pari a quattro piante femmine.

Da non perdere

La notizia arriva dal presidente della commissione Giustizia della Camera, Mario Perantoni del M5S, relatore del testo per la depenalizzazione della coltivazione a uso personale: “Ad un mese circa dalla sua adozione, oggi avremmo dovuto votare il testo base sulla cannabis ma i gruppi di centro destra e Italia Viva hanno chiesto un rinvio. Ne ho tenuto conto, stabilendo che la votazione si farà nella prima seduta della ripresa”.

In discussione sono 5 articoli che modificano il testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti depenalizzando la coltivazione per uso personale di una quantità di cannabis pari a quattro piante femmine.

“E’ un testo che tiene conto dei nuovi orientamenti della giurisprudenza su questo tema (Sentenza Cassazione n. 12348 del 16 aprile 2020) che sostanzialmente equiparano le modiche quantità di cannabis consumate a quelle coltivate ma anche delle diverse sensibilità politiche e delle preoccupazioni in merito al dilagare dello spaccio”, ha concluso il pentastellato.

Ultime notizie