sabato, 18 Settembre 2021

VIVA! Festival, “Intervallo”: identità creativa e innovazione multidisciplinare in Valle d’Itria

Dal 5 all’8 agosto VIVA! Festival celebra la sacralità della pausa, un’esaltazione del pensiero meridiano realizzata con cura e passione, per rendere la Valle d’Itria il luogo per la convivialità creativa.

Da non perdere

VIVA! Festival torna per la sua quinta edizione con l’obiettivo di coniugare identità creativa e innovazione multidisciplinare, amenità del territorio e attitudine all’ibridazione, unicità sonora e potenzialità comunicativa, inserendo l’influenza dei linguaggi del contemporaneo nell’essenzialità del concetto di “INTERVALLO“. Partendo dalle cummerse di Locorotondo, passando per le masserie locali inserite nella bellezza della Valle D’Itria pugliese, VIVA! lancia la sua line-up internazionale attraverso le maggiori community del Web, unendo propensione avanguardista e grande spettacolo dal vivo.

Dal 5 all’8 agosto VIVA! Festival celebra la sacralità della pausa, un’esaltazione del pensiero meridiano realizzata con cura e passione, per rendere la Valle d’Itria il luogo per la convivialità creativa. Le meraviglie paesaggistiche e architettoniche della Valle D’Itria tornano dunque protagoniste di questa unica commistione artistica, coinvolgendo i tetti del centro storico di Locorotondo (le cummerse), l’elegante ruralità della Masseria Aprile e la splendida Cala Masciola immersa nella luca dell’alba.

Quattro giorni di concerti e dj-set, per un festival all’insegna dell’avant pop che quest’anno partirà dai suoni transglobali di Nídia, programmati dalle cummerse di Locorotondo per andare in streaming worldwide su Boiler Room, la piattaforma online di base a Londra che conta oltre 1.200.000 follower solo su Instagam. A seguire ci sarà MACE, uno dei nomi più importanti della musica italiana del momento, che arriva in Puglia con il “VIVA! SPECIAL DJ SET” e che alle 18,30 del 5 agosto sarà in conversazione con il giornalista Massimo Oldani nella Villa Comunale Giuseppe Garibaldi di Locorotondo. Già sold-out la serata di venerdì 6 agosto, quando saliranno sul palco i Nu Genea (ex Nu Guinea), il progetto artistico dei musicisti/dj napoletani che hanno ricercato gli echi sonori che nei secoli hanno toccato le coste di Napoli. L’Italia è ancora protagonista con BNKR44, collettivo fiorentino nel roster di Bomba Dischi, mentre il meticciato sonoro è centrale nella musica di LNDFK, producer e songwriter con influenze jazz, neo-soul e hip-hop. Fra i nomi di maggior richiamo di questa edizione, il dj catalano John Talabot occupa una posizione abbastanza unica nel panorama elettronico attuale, con la sua proposta di minimal techno contaminata da appetibilità melodica, disco e indie-pop. Nella stessa serata arriva l’incredibile realtà funk rock di Jupiter & Okwess, che va a sostituire la performance di Bombino, cancellata per motivi personali inderogabili dell’artista. I Jupiter & Okwess riportano alla luce l’inesplorata eredità musicale del Congo per far tuffare l’ascoltatore nella sua incredibile modernità, un incrocio di influenze assorbite durante i loro viaggi in tutto il mondo, che ha trovato il contributo di artisti eclettici come Damon Albarn, Warren Ellis e Robert del Naja. Evento decisamente imperdibile e ormai sold-out è poi quello di domenica 8 agosto a Cala Masciola, a Savelletri, con la performance all’alba della sperimentatrice Beatrice Dillon. Artista di base a Londra, Dillon esplora lo spazio liminale tra house e musica sperimentale e il suo album del 2020 “Workaround” è stato indicato come il miglior disco dell’anno dalla prestigiosa rivista The Wire, prendendo il massimo dei voti dal The Guardian, che lo ha descritto come un “global future-folk manifesto“.

VIVA! Festival nasce dalla collaborazione fra la società pugliese Turné e l’associazione Xplosiva, che organizza C2C Festival a Torino, un rapporto all’insegna della contaminazione creativa attraverso cui si rinnova anche la collaborazione con Audi, Official Partner sin dalla prima edizione.
GLI ARTISTI
In ordine di apparizione
NÍDIA – BOILER ROOM
MACE VIVA! SPECIAL DJ SET
BNKR44
LNDFK
NU GENEA DJ SET + KEYS (NEAPOLITAN-MIDDLE EASTERN SPECIAL)
STRAATI LIVE A/V Z.I.P.P.O, GIOVANNI ANGELINI, FAX
JUPITER & OKWESS
JOHN TALABOT
BEATRICE DILLON
& MORE

Sempre in bilico tra avanguardia e nuovo pop, il 2021 per VIVA! segna un’ulteriore spinta sul versante dei suoni transglobali, un’apertura all’Internazionale e alle sonorità altre, come nel caso di Nídia, una producer e DJ afro-portoghese di fama internazionale che vive a Vale da Amoreira, sulla riva sud del fiume Tago, di fronte a Lisbona. Nel roster dell’etichetta discografica e del collettivo artistico Príncipe Discos – che Pitchfork ha definito «Una delle più eccitanti dance label del pianeta – ha avuto un ruolo decisivo nel portare la sua idea di estetica nella dance alternativa e in particolare nel genere kuduro. Oltre alle sue pubblicazioni su breve e lunga distanza, Nídia ha anche avuto successo collaborando allo spettacolo The Honey Colony al Southbank Centre di Londra assieme a Bonnie Banane, Kelsey Lu, Lafawndah, Tirzah e Mica Levi. Si è esibita in festival come Sónar Barcelona, Red Bull Music Festival São Paulo, MoMA PS1 Warm Up, Just Jam al Barbican di Londra, WWWβ di Tokyo. Lo show di Nídia andrà in streaming worldwide su Boiler Room, la piattaforma online di base a Londra che conta oltre 1.200.000 follower solo su Instagram, per una partnership che ritorna in occasione dell’esibizione dalle Cummerse di Locorotondo dopo l’esaltante esperienza delle edizioni 2017 e 2018.  Simone Benussi, in arte MACE, è uno dei nomi più importanti della musica italiana del momento e arriva a Locorotondo con il “VIVA! SPECIAL DJ SET”, realizzato in esclusiva per il festival. È un instancabile viaggiatore che ha incontrato modi di vivere lontani e li ha mescolati tra loro riportandoli a casa e trasportandoli nella sua musica, fatta di contaminazioni e innovazione. Come Deejay ha esportato nel mondo il collettivo RESET!, come producer ha collaborato con alcuni dei più grandi artisti italiani degli ultimi anni (Salmo, Ghali, Fabri Fibra, Marracash, Ernia, Guè Pequeno, solo per citarne alcuni). Il suo ultimo concept album, “OBE”, certificato disco di platino, contiene la partecipazione dei più̀ importanti esponenti della scena italiana. Il disco, primo in classifica dopo una settimana dall’uscita, vanta un primato unico per il nostro Paese: nel primo weekend è risultato l’album d’esordio più̀ ascoltato al mondo su Spotify, con oltre 25 milioni di stream. Il singolo che ha lanciato l’album, “La canzone nostra” con Salmo e Blanco, diventato un inno generazionale, è stato per oltre un mese al primo posto della classifica dei singoli più venduti in Italia (FIMI/GfK) ed è certificato triplo platino, con oltre 70 milioni di stream.
Nu Genea è invece il progetto artistico dei musicisti/dj napoletani – ma di base a Berlino – Massimo Di Lena e Lucio Aquilina. L’ispirazione del loro percorso artistico nasce da un’indagine storiografica sulla musica dance fin dai suoi albori: seguendo le rotte musicali del mondo, i Nu Genea hanno ricercato gli echi sonori che, nei secoli, hanno toccato le coste di Napoli, loro città natale e inesauribile fonte di sensibilità culturale. La loro meticolosa ricerca si distingue per esplorare territori ignoti, scovare la musica proveniente dal passato e dai luoghi più remoti della terra, per elaborarla in un’originale equazione groovy completamente pervasa da disco, funk, elettronica, dub, folk e molto altro. Il duo ha da poco comunicato il cambio nome passando da Nu Guinea a Nu Genea dopo una lunga riflessione sulle disuguaglianze e sulla carenza di diversità etnico-culturale, non solo nell’industria musicale, ma in più ambiti della società. Nu Genea sono tra le realtà musicali più apprezzate e innovative degli ultimi anni, non solo in Italia ma anche nel resto del mondo: dalla Francia all’Australia, dalla Germania al Brasile. Lo show “Neapolitan Middle-Eastern Special”, che si terrà il 6 agosto, è uno evento speciale appositamente prodotto per VIVA! e dedicato ai suoni del Mediterraneo e del Medio Oriente.
Caph, Piccolo, Faster, Fares, Erin, JxN e gheray0 sono i componenti di BNKR44, un collettivo fiorentino dedito all’arte in ogni sua forma. La formazione è attualmente nel roster ed etichetta di Bomba Dischi, una delle realtà italiane che meglio ha saputo interpretare la nuova spinta indie nazionale, lanciando artisti come Calcutta, Franco126, Carl Brave. Esploratori delle più diverse sonorità contemporanee, i BNKR44 racchiudono nei loro brani i tratti stilistici distintivi di ognuno di loro.
LNDFK è una producer e songwriter, figlia di due diverse culture, madre italiana e padre arabo, cresciuta a Napoli. La sua musica subisce l’influenza del jazz, del neo-soul e dell’hip-hop, il tutto filtrato tramite il suo bagaglio di esperienze e la sua sensibilità. La sua musica è stata supportata da numerose radio internazionali (BBC, Worldwide FM, NTS) e ha raggiunto più di un milione di ascoltatori sulle piattaforme digitali. Accompagnata dalla sua band, ha collezionato diverse date in tutta Italia, dividendo il palco, tra gli altri, con Kamasi Washington e MNDSGN. Attualmente è impegnata nella lavorazione del suo LP d’esordio, in uscita nell’autunno 2021 per l’etichetta newyorkese Bastard Jazz, e licenziato in Italia da La Tempesta.
Fra i nomi di maggior richiamo di questa edizione, John Talabot occupa una posizione abbastanza unica nel panorama elettronico attuale. Il suo approccio aperto nel creare, collezionare e suonare musica gli permette di essere a suo agio sul palco principale di un grande festival estivo come in un piccolo club locale, guadagnandosi il seguito sia del fan occasionale che dell’intenditore esigente. Il suo bisogno di scoperta definisce anche la sua instancabile ricerca musicale, rendendolo uno di quei rari dj in grado di giustapporre senza sforzo efficacia, rischio e rivelazione. I suoi set sono stati protagonisti al Sónar, al Pickle Factory, e al Kelvingrove Art Gallery & Museum di Glasgow. Oltre a suonare musica, i suoi sforzi creativi continuano ad espandersi, avendo partecipato a festival come Primavera Sound o Nuits Sonores e portando le serate della sua etichetta Hivern Discs nei club di tutta Europa.
La nuova aggiunta della line-up, gli eccezionali Jupiter & Okwess, riportano alla luce l’inesplorata eredità musicale del Congo tuffandosi nella modernità. Capitanati da Jean-Pierre Bokondji, in arte Jupiter, col loro nuovo album “Na Kozonga” (letteralmente “tornare a casa”, in lingala) mettono a frutto tutti gli incontri e le influenze assorbite durante i loro viaggi nel mondo, una ricetta basata su una perfetta alchimia, arricchita dal contributo di artisti eclettici come Damon Albarn, Warren Ellis, Robert del Naja, Ana Tijoux, Marcelo D2 e tantissimi altri. La stella di Jupiter ha iniziato a brillare proprio quando Damon Albarn, il cervello di Blur e Gorillaz, lo invita sul suo Kinshasa One-Two e lo ingaggia nel tour Africa Express in un treno che attraversa l’Inghilterra. Jupiter & Okwess hanno calcato i palchi di mezzo mondo, dall’Inghilterra al Messico passando per il Giappone, la Nuova Zelanda e la Francia, lasciando a macchia d’olio il ricordo dei loro spettacoli esplosivi.
Beatrice Dillon è invece un’artista e musicista londinese, che esplora lo spazio liminale tra house e musica sperimentale. Il suo album del 2020 “Workaround” è stato indicato come il miglior disco dell’anno dalla prestigiosa rivista The Wire e ha preso il massimo dei voti dal The Guardian, che lo ha indicato come un “global future-folk manifesto“. Ha prodotto musica per Hessle Audio, The Trilogy Tapes, Boomkat Editions, PAN, Where To Now?, Timedance ed ha lavorato con numerosi produttori e musicisti tra cui Kassem Mosse, Laurel Halo, Call Super e Lucy Railton. Con un importante background nell’arte visiva, ha presentato commissioni sonore e musicali alla Lisson Gallery, Somerset House, Outlands Network, Études Paris, Southbank Centre, Macval Paris, ICA London. Le sue recenti esibizioni includono wwwX Tokyo, MUTEK Argentina, Barbican Center (a supporto di Tim Hecker), Strelka Moscow, Masåfåt Cairo.

——————————————————

IL PROGRAMMA

GIOVEDÌ 5 AGOSTO — CUMMERSE, LOCOROTONDO
WORLDWIDE STREAMING

GRAND OPENING PRESENTED BY AUDI
NÍDIA – BOILER ROOM
MACE VIVA! SPECIAL DJ SET

VENERDÌ 6 AGOSTO — MASSERIA APRILE, LOCOROTONDO
TICKET 11.5€

NU GENEA DJ SET + KEYS (NEAPOLITAN-MIDDLE EASTERN SPECIAL)
LNDFK
BNKR44

SABATO 7 AGOSTO — MASSERIA APRILE, LOCOROTONDO
TICKET 11.5€

JOHN TALABOT
JUPITER & OKWESS
STRAATI LIVE A/V Z.I.P.P.O, GIOVANNI ANGELINI, FAX

DOMENICA 8 AGOSTO — CALA MASCIOLA, SAVELLETRI DI FASANO
INGRESSO LIBERO SU PRENOTAZIONE FINO A ESAURIMENTO CAPIENZA

UNUSUAL BREAKFAST BY LAVAZZA
BEATRICE DILLON
& MORE

Ultime notizie