sabato, 25 Settembre 2021

“Screamadelica” festeggia 30 anni: in arrivo le nuove edizioni per l’album manifesto dei Primal Scream

Pubblicato originariamente nel 1991, "Screamadelica" dei Primal Scream è uno di quei dischi manifesto, indiscutibilmente un classico di tutti i tempi avendo segnato un'epoca e tracciato la rotta di collisione intrapresa tra la club culture e le radici rock.

Da non perdere

Pubblicato originariamente nel 1991, “Screamadelica” dei Primal Scream è uno di quei dischi che è indiscutibilmente un classico di tutti i tempi, avendo segnato un’epoca. La rotta di collisione intrapresa tra la club culture e le radici rock ha reso i Primal Scream una delle band più amate dalla critica degli ultimi decenni, e li ha portati per la prima volta nella Top 10 facendogli guadagnare il Mercury Prize per la prima volta in assoluto. I singoli, tra cui ‘Movin’ On Up‘, ‘Loaded‘ e ‘Come Together‘ rimangono i preferiti da ballare in pista o tra quelli trasmessi dalle radio fino ad oggi.

I Primal Scream celebrano il 30° anniversario dell’album con tre uscite speciali:
la Singles Box “Screamadelica” in vinile 12″ (in uscita il 17 settembre) contiene nove repliche dei singoli dell’album originale, tutti stampati in vinile 180 grammi. La raccolta viene completata da un decimo disco, che consiste in un remix inedito (e strumentale di accompagnamento) di “Shine Like Stars” del defunto e amato produttore dell’album Andrew Weatherall. La confezione contiene anche tre stampe d’arte dell’artista della copertina Paul Cannell e un codice per il download.

Il picture disc in doppio vinile “Screamadelica” (in uscita il 17 settembre) con l’iconica copertina dell’album stampata su vinile. Questo rappresenta il primo picture disc ufficiale di “Screamadelica”.

La raccolta inedita “Demodelica” (in uscita il 15 ottobre) che offre una nuova visione della creazione dell’album, con una varietà di primi demo e mix. Uscirà nei formati digitale, doppio vinile, CD e cassetta C90. Il pacchetto sarà completato con nuove note di copertina di Jon Savage.  I Primal Scream torneranno nel circuito dei festival quest’estate. Si sono esibiti allo Standon Calling (25 luglio) e poi al TRNSMT (11 settembre) e saranno sul palco del Big Top all’Isle of Wight Festival (16-19 settembre). I live stanno prendendo forma anche per il 2022, con il Bingley Weekender, il Low Festival e due serate al Kelvingrove Bandstand and Amphitheatre di Glasgow già confermate.

Bobby Gillespie ha recentemente collaborato con Jehnny Beth dei Savages per pubblicare l’album di duetti acclamato dalla critica “Utopian Ashes“. Ad ottobre pubblicherà anche il suo libro di memorie “Tenement Kid“. Un libro pieno della gioia e della meraviglia di un apostolo del rock ‘n’ roll che avrebbe radicalmente rimodellato i futuri suoni del pop britannico fin de siècle, il libro di memorie di Bobby Gillespie traccia un percorso retto attraverso un decennio perso con il thatcherismo e salvato dall’acid house.

Bobby Gillespie riflettendo su ‘Screamadelica’ durante un’intervista con VICE ha dichiarato: “It feels amazing to have made an album that when you walk into a record store then you see it up on the wall along with albums like Ziggy Stardust, Transformer, and Never Mind the Bollocks. As well as seeing Astral Weeks by Van Morrison, you see the first Velvets album and you see Screamadelica. And you’d probably see Led Zeppelin IV. You know what? That’s beyond my wildest dreams when we started as a band. It’s a pure record. It’s very from the heart and sincere and we are very proud we made it. It is also a great document of the times—that is exactly what it was like. We were out there in the clubs, taking ecstasy, and living the rock and roll life”

Ultime notizie