lunedì, 27 Settembre 2021

Trentino, uomo ucciso a coltellate nella notte: stupefacenti e riti esoterici

Vittima e carnefice erano già noti alle autorità per l'uso di stupefacenti. L'uomo è stato trovato morto accoltellato in un appartamento.

Da non perdere

È successo nella notte in provincia di Bolzano, a Brunico, dove un uomo polacco ha ucciso a coltellate un uomo in un appartamento del centro storico al culmine di una lite.

La vittima, Maximum Zanella, sarebbe un 30enne residente a Brunico ma nato in Russia. Entrambi i soggetti erano già noti alle autorità come consumatori di sostanze stupefacenti. L’omicida, dopo esser rimasto ferito nell’aggressione ha dovuto ricevere assistenza ospedaliera. Proprio lì avrebbe raccontato la dinamica dei fatti, confessando di aver gettato nella Rienza il cellulare e il coltello. Dall’informazione, le forze dell’ordine hanno iniziato le ricerche nel fiume, abbassato per trovare l’arma del delitto.

Tra le ipotesi al vaglio anche riti esoterici, in quanto nell’appartamento sarebbero stati ritrovati teschi e scheletri di plastica, ma il movente rimane poco chiaro. È noto agli inquirenti che i due si conoscevano.

Sul posto anche il pubblico ministero di turno, le indagini sono ora in corso.

Ultime notizie