venerdì, 24 Settembre 2021

Buon compleanno Riccardo Muti: 80 anni di musica e successi

Ottant'anni di vita straordinaria: un maestro e artista a tutto tondo, che da Ravenna e per l'Italia verrà celebrato nel giorno del suo compleanno.

Da non perdere

Riccardo Muti, uno tra i più celebri direttori d’orchestra italiani, oggi festeggia il suo ottantesimo compleanno dopo oltre 50 anni di una delle carriere più significative che possa avere un maestro del suo calibro. È atteso nella sua amata Ravenna per dare il via alle celebrazioni con la famiglia, la moglie Maria Cristina Mazzavillani, con cui è sposato dal 1969, i tre figli Chiara, Francesco, e Domenico, e i nipoti.

Domani, 29 luglio,  sarà ospite al Quirinale, per il concerto che apre davanti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il G20 della cultura, trasmesso in diretta su Rai1.

Il 30 invece sarà a Napoli dove ha studiato, dove lo attendono grandi festeggiamenti al Conservatorio di Musica San Pietro a Majella e l’Associazione Ex Allievi nella Sala Scarlatti. Successivamente Muti, il 31 sarà a Scampia a dirigere i ragazzi della giovane orchestra del quartiere come aveva promesso.  A festeggiamenti finiti dal primo agosto si dedicherà alle prove della Missa solemnis op. 123 di Beethoven che porterà al festival di Salisburgo con i Wiener Philharmoniker, nel consueto appuntamento di Ferragosto. Sono quindi in previsione una serie di eventi importanti che rendono onore ad un grande artista.

La sua lunga carriera è scandita da trionfi e polemiche come quella clamorosa che lo portò ad abbandonare la Scala di cui, dal 1986 al 2005 è stato direttore musicale. O quando nel 2011 al Teatro dell’Opera di Roma, in piena esecuzione del Nabucco, interruppe il coro del Va pensiero, per dire la sua contro i tagli alla cultura con lo spirito risorgimentale del compositore e del suo più grande interprete.

Nella sua carriera c’è sempre stato Verdi prima di tutto, che con il suo gesto prende sfumature inespresse, ma non c’è compositore che Muti non abbia affrontato spaziando dal popolare al colto, sempre con la spinta di chi la musica vuole prima di tutto difenderla e farla amare. Sempre guardando al futuro, nelle tante iniziative per fare in concreto qualcosa per la musica, come con l’Orchestra giovanile Cherubini, fondata nel 2004, o anche con il concorso a Ravenna per giovani direttori.

Uomo del sud e star internazionale: dal 1980 al 1992 direttore musicale dell’Orchestra di Filadelfia, che ha portato in diverse tournée internazionali. Spesso ospite dei Berliner Philharmoniker e dei Wiener Philharmoniker che ha diretto a Salisburgo e Vienna nel tradizionale concerto di Capodanno anche nel 2021 in una drammatica edizione senza pubblico in piena pandemia. La Chicago Symphony Orchestra, la grande compagine americana di cui è direttore musicale dal 2010.

Come riassumere gli 80 anni di un direttore d’orchestra e di un’artista straordinario? Semplicemente un uomo che vive con talento, carattere e ironia per “dimostrare al pubblico di essere un uomo molto normale”. Buon compleanno maestro!

Ultime notizie