venerdì, 24 Settembre 2021

Corea, Nord e Sud ripristinano comunicazioni. KCNA: “Un grande passo avanti per la fiducia reciproca”

Dopo l'interruzione, lo scorso anno, le due Coree ripristinano i canali di comunicazioni transfrontalieri diretti. Un primo sforzo per promuovere la riconciliazione fra i due Paesi.

Da non perdere

Corea del Sud e Corea del Nord hanno ripristinato le comunicazioni transfrontaliere dirette, un tempo interrotte. Uno sforzo, quello di Moon Jae-in e Kim Jong-un, per ricostruire i “legami tesi”, ha detto martedì la Blue House di Seoul.

Secondo quanto riferito dal segretario senior per la comunicazione pubblica sud coreana, Park Soo-hyun, i due leader si sono scambiati diverse lettere a partire da aprile. A chiedere il rilancio della hotline sarebbe stato il presidente Moon, il quale ripone grandi speranze nell’intervento della Casa Bianca statunitense per riavviare i negoziati al fine di neutralizzare e smantellare i programmi nucleari e missilistici della confinante Corea del Nord.

Secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa statale della Corea del Nord, KCNA, tutti i canali di comunicazione intercoreani sono tornati operativi dalle ore 10 del 27 luglio definendo l’accordo “un grande passo avanti nel recuperare la fiducia reciproca e promuovere la riconciliazione”. L’annuncio è arrivato durante le celebrazioni per il 68esimo anniversario dell’armistizio che pose fine alla guerra di Corea agli inizi degli anni ’50.

Il portavoce sudcoreano del Partito Democratico al governo, Lee So-young, ha dichiarato che la linea telefonica è il simbolo della comunicazione transfrontaliera e dimostra la determinazione a convertire l’armistizio della guerra di Corea in una pace duratura. Per il leader dell’opposizione, Yang Jun-woo (People Power Party, PPP), il ripristino dovrebbe servire come occasione di comunicazione, non come “corteggiamento” con Pyongyang, ha detto esortando il proprio governo a chiedere alla Corea del Nord spiegazioni in merito ad alcune recenti provocazioni, tra cui la scomparsa del funzionario sudcoreano della pesca lo scorso anno.

Pyongyang ha interrotto i canali di comunicazione inter-coreani nel giugno del 2020, quando i legami transfrontalieri si sono incrinati dopo l’insuccesso del vertice fra Kim Jong-un e Donald Trump a febbraio 2019, che il presidente Moon Jae-in si era offerto di mediare.

Ultime notizie